Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaUrbanisticaQuestione-Calabona, il consiglio ci ritenta
M.V. 8 gennaio 2017
In ballo in aula ad Alghero ritorna il tema scottante originato da errori ed omissioni del passato. Venerdì prossimo in Consiglio comunale ritorna l'interpretazione autentica del Prg del 1984 sulla delicata lottizzazione Calabona del 1997
Questione-Calabona, il consiglio ci ritenta


ALGHERO - Dopo la storica votazione in sede di assemblea del Parco avvenuta negli ultimi giorni del 2016 [LEGGI], con il via libera per la prima volta alla nuova pianta organica di Casa Gioiosa (e il conseguente salvataggio di 10 posti di lavoro), la prima seduta del 2017 rischia di passare ugualmente alla storia (sempre amministrativamente parlando). Il consiglio comunale convocato per la giornata di venerdì 13 gennaio, infatti, potrebbe sanare una delle questioni urbanistiche più controverse di Alghero: la lottizzazione Calabona. Un groviglio amministrativo-giudiziario generato anche da percorsi politici del passato che mai avevano riconosciuto non obbligatoria la pianificazione congiunta, esponendo l'amministrazione a pesanti richieste risarcitorie.

L'interpretazione autentica del Prg era già stata portata all'attenzione dell'aula nel mese di dicembre, ma la stessa maggioranza - l'unica presente tra i banchi di via Columbano - aveva rinviato la discussione per un ulteriore approfondimento. Una richiesta in questo senso era arrivata anche da alcuni consiglieri di opposizione - nonostante il tema sia almeno decennale - tanto che, è quanto meno probabile che possano partecipare alla prossima discussione anche i consiglieri di opposizione (alcuni gruppi come Forza Italia e consiglieri di minoranza hanno avuto un ruolo non di poco conto all'epoca delle amministrazioni azzurre).

Venerdì prossimo così si ripresenterà l'occasione per mettere la parola fine ad una questione tanto delicata quanto paradossale: la lottizzazione Calabona. Un tema scottante che ha dato origine a una lunga battaglia giudiziaria. Considerato che si trovano agli atti dei consiglieri i pareri legali della Regione Sardegna che indirizzano il Consiglio verso il riconoscimento dell'effettiva validità della lottizzazione, è probabile che con l’interpretazione autentica del Piano Regolatore Generale Comunale (approvato nel lontano 1984) si riconosca «la possibilità che le nuove espansioni residenziali (C1) risultano separate dall’interposta viabilità» e che «non emerge alcun obbligo di pianificazione congiunta delle due aree in argomento e, quindi, possono essere pianificate separatamente».
Commenti
17:56
Ci sembra difficile, se non impossibile, che l’assessore Usai non sappia queste cose, abbiamo forti dubbi che le sue dichiarazioni enfatiche, riferite ai contenuti delle norme tecniche di attuazione della variante e alla possibilità di partecipare ai bandi previsti dal Piano di Sviluppo Rurale, possano avere riscontro concreto sulle potenzialità di crescita e sviluppo dell’area della bonifica
22/3/2017
Una delibera stabilisce alcune modifiche ai criteri sulla determinazione dei corrispettivi e le procedure di accesso alla procedura di trasformazione del diritto di superficie in diritto di proprietà
© 2000-2017 Mediatica sas