Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieoristanoEconomiaEconomia › Chiuse 55 imprese sarde di comunicazione
Red 22 dicembre 2016
In 12 mesi sono scomparse 55 piccole e grandi realtà artigiane: -4,1% rispetto al 2015. I dati emergono dall´analisi dell´Ufficio Studi di Confartigianato, "Le imprese artigiane della comunicazione"
Chiuse 55 imprese sarde di comunicazione


ORISTANO - Sono in crisi le imprese della Sardegna legate alla Comunicazione. In 12 mesi sono, infatti, scomparse 55 piccole e grandi realtà artigiane (-4,1% rispetto al 2015) che si occupano di produzione di software e consulenza informatica, attività dei servizi d'informazione, pubblicità, ricerche di mercato, servizi d'ufficio e supporto alle imprese, attività editoriali, di ricerca e selezione personale, stampa e riproduzione di supporto registrati e di tante altre professionalità.

I dati emergono dall'analisi dell'Ufficio Studi di Confartigianato, "Le imprese artigiane della comunicazione", sui dati UnionCamere-Infocamere 2015-2016, che disegna l'identikit dei piccoli imprenditori sardi. A livello italiano la Sardegna occupa l'ottavo posto come percentuale di imprese della comunicazione (3,5%) rispetto al totale delle aziende iscritte agli albi camerali (su base regionale); questo nonostante il comparto nazionale abbia subito un calo (sempre nell'ultimo anno) del 1%. «Nonostante la flessione registrata - sottolinea Maria Carmela Folchetti, presidente di Confartigianato Imprese Sardegna - la rivoluzione digitale sta spingendo anche nella nostra regione la creazione d'impresa. Quello della comunicazione è un settore in cui spicca la presenza di piccole imprese, espressione di abilità, professionalità, creatività e flessibilità di risposta a una domanda sempre più complessa e sofisticata».

Il settore della Comunicazione in Sardegna, fra le 1.285 imprese, conta 359 aziende "Attività professionali, scientifiche e tecniche", 341 svolgono "Attività dei servizi d'informazione e altri servizi informatici", 294 "Stampa e riproduzione di supporti registrati", 142 "Produzione di software, consulenza informatica e attività connesse", 86 "Attività di supporto per le funzioni d'ufficio e altri servizi di supporto alle imprese", 56 "Pubblicità e ricerche di mercato" e 7 "Attività editoriali". Su base provinciale è Sassari quella che soffre di più: negli ultimi 12 mesi sono scomparse 24 imprese (-5,4%). Seguono Cagliari con -24 aziende (-3,8%), Oristano con -3 (-3,6%) e Nuoro con -4 (-2,2%).
Commenti
28/3/2017
Il patron di Moby ha un debito con lo Stato di 180 milioni di euro per l’acquisizione di Tirrenia in amministrazione straordinaria e la prima rata del Prezzo Differito, scaduta quasi un anno fa, non è stata pagata. È tutto nero su bianco nella settima relazione della gestione commissariale di Tirrenia che si riferisce al periodo che va dal 1° gennaio al 30 giugno 2016
28/3/2017
I lavoratori dell’indotto dell’Area industriale di Porto Torres (Area di crisi complessa) potranno contare su un progetto di riconversione da 3 milioni di euro fondato sulle politiche attive del lavoro, che dovrà favorire il loro reinserimento occupazionale.
28/3/2017
Sarà pronto entro due mesi e servirà a decidere la destinazione dei fondi di ingegneria finanziaria. Servirà a decidere la destinazione dei fondi di ingegneria finanziaria aperti presso la Sfirs, circa 300 milioni di euro, durante la precedente legislatura
28/3/2017
A proporre l’emendamento alla manovra finanziaria il capogruppo regionale di Forza Italia Pietro Pittalis, l’ex assessore al turismo Luigi Crisponi (Riformatori) e il capogruppo del Psd’Az Angelo Carta
28/3/2017
Nel corso della riunione verranno esaminati, in particolare, lo stato di avanzamento dell’iter di valutazione delle proposte presentate e i tempi per l’avvio dei progetti
© 2000-2017 Mediatica sas