Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziecagliariPoliticaServizi › Certificati a Cagliari: c´è la consegna a domicilio
Red 22 dicembre 2016
Per problemi di salute, età avanzata o qualsiasi altro motivo siano impossibilitate ad accedere agli uffici comunali, è stato predisposto in via sperimentale il servizio di prenotazione e consegna a domicilio dei certificati anagrafici, di stato civile ed elettorale
Certificati a Cagliari: c´è la consegna a domicilio


CAGLIARI - Nell’ambito degli interventi per il miglioramento dei servizi offerti dall’Amministrazione Comunale di Cagliari, con particolare riguardo alle esigenze delle fasce più deboli di popolazione che per problemi di salute, età avanzata o qualsiasi altro motivo siano impossibilitate ad accedere agli uffici comunali, è stato predisposto in via sperimentale il servizio di prenotazione e consegna a domicilio dei certificati anagrafici, di stato civile ed elettorale. «Si tratta di un servizio che si pone sicuramente all’avanguardia in Sardegna - spiega l'assessore al Personale e agli Affari generali Danilo Fadda - e testimonia la volontà dell’Amministrazione, già annunciata nelle dichiarazione programmatiche del sindaco Massimo Zedda, di intraprendere ogni misura utile ad avvicinare il Comune ai cittadini e ponga la persona al centro dell'attività amministrativa».

Il servizio avrà una fase sperimentale che partirà da martedì 27 dicembre per una durata di sei mesi. Avrà come beneficiari 12.899 residenti anziani che hanno compiuto ottant'anni di età, a cui si aggiungono le persone disabili e coloro che sono temporaneamente o permanentemente non autosufficienti o infermi. La consegna a domicilio dei documenti riguarderà anche i degenti nelle strutture ospedaliere situate nel territorio comunale, gli ospiti di strutture protette (case famiglia e case di riposo) ed altre categorie di cittadini che comunque non hanno la possibilità di recarsi fisicamente negli uffici del Comune. «Questi cittadini potranno ricevere gratuitamente e direttamente al proprio domicilio i certificati a seguito di una semplice telefonata o di una e-mail. I certificati verranno recapitati all’indirizzo indicato entro il quarto giorno lavorativo dalla richiesta, dopo un preavviso telefonico», prosegue Fadda.

Questi i riferimenti a cui i cittadini potranno presentare la richiesta: i numeri di telefono 070/6778597 e 070/6778415 (la mattina dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle 12.30, e nei pomeriggi del lunedì e del giovedì, dalle 15 alle 17) o gli indirizzi mail certificatiadomicilio@comune.cagliari.it e, per le Pec, servizidemografici@comune.cagliari.legalmail.it. A consegnare i documenti saranno gli accertatori anagrafici, che già svolgono un servizio su tutto il territorio comunale per gli accertamenti dei cambi di abitazione e residenza. Verranno versati e forniti dal richiedente, quando dovuti, solo i diritti fissi di segreteria e l’eventuale marca da bollo. Con questo servizio di grande utilità, si avvia la fase di implementazione del sistema dei servizi per la domiciliarità, per rispondere in modo puntuale e soddisfacente all’incremento registrato negli ultimi anni della fascia di popolazione anziana e bisognosa di cure o non autosufficiente. «Sperimentiamo un servizio che contribuirà in modo sensibile a migliorare la qualità della vita per queste persone particolarmente bisognose e a offrire una qualità dei servizi sempre più efficiente, puntuale e funzionale all’altezza delle aspettative dei cittadini Un ringraziamento particolare ai dipendenti del Comune che anche in questa occasione hanno mostrato una sensibilità particolare». Questi i certificati oggetto del nuovo servizio: Anagrafe (residenza, convivenza, stato di famiglia, cittadinanza, stato libero, esistenza in vita, coppie di fatto, residenza alla data, convivenza alla data, stato di famiglia alla data, cumulativo stato di famiglia e residenza, cumulativo stato di famiglia, residenza e cittadinanza, cumulativo cittadinanza e residenza, cumulativo residenza, cittadinanza e diritti politici, cumulativo residenza, cittadinanza e stato libero, nascita anagrafico, matrimonio anagrafico e morte anagrafico), Stato Civile (estratto di nascita, estratto di nascita con paternità e maternità, certificato di nascita, estratto atto di matrimonio, certificato di matrimonio, estratto di morte e certificato di morte) ed Elettorale (certificato di diritti politici/elettorali).
20/6/2017
Con la sentenza del Consiglio di Stato, che ha fatto cadere  le contestazioni su bollette, partite pregresse, rateizzazioni, tariffe e letture, si è riconosciuta ancora una volta la regolarità dell’operato del gestore del servizio idrico.
21/6/2017
Con la Legge regionale n.18/2016, la Regione autonoma della Sardegna ha istituito il Programma Reis, misura di contrasto all’esclusione sociale e alla povertà per le famiglie in condizioni di povertà e disagio
© 2000-2017 Mediatica sas