Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziecagliariPoliticaServizi › A Cagliari certificati a domicilio
Red 27 dicembre 2016
Il servizio avrà una fase sperimentale di sei mesi. Avrà come beneficiari 12.899 residenti anziani che hanno compiuto 80 anni di età, a cui si aggiungono le persone disabili e coloro che sono temporaneamente o permanentemente non autosufficienti o infermi
A Cagliari certificati a domicilio


CAGLIARI - A Cagliari è stato predisposto in via sperimentale il servizio di prenotazione e consegna a domicilio dei certificati anagrafici, di stato civile ed elettorale.«Si tratta di un servizio che si pone sicuramente all’avanguardia in Sardegna», spiega l'assessore al Personale e agli Affari generali Danilo Fadda, «e testimonia la volontà dell’Amministrazione, già annunciata nelle dichiarazione programmatiche del sindaco Massimo Zedda, di intraprendere ogni misura utile ad avvicinare il Comune ai cittadini e ponga la persona al centro dell'attività amministrativa».

Il servizio avrà una fase sperimentale che partirà dal 27 dicembre 2016 per una durata di sei mesi. Avrà come beneficiari 12.899 residenti anziani che hanno compiuto 80 anni di età, a cui si aggiungono le persone disabili e coloro che sono temporaneamente o permanentemente non autosufficienti o infermi.

La consegna a domicilio dei documenti riguarderà anche i degenti presso le strutture ospedaliere situate nel territorio comunale, gli ospiti di strutture protette (case famiglia e case di riposo) e altre categorie di cittadini che comunque non hanno la possibilità di recarsi fisicamente negli uffici del Comune. «Questi cittadini potranno ricevere gratuitamente e direttamente al proprio domicilio i certificati a seguito di una semplice telefonata o di una email. I certificati verranno recapitati all’indirizzo indicato entro il quarto giorno lavorativo dalla richiesta, dopo un preavviso telefonico», continua l'assessore Fadda.
Commenti
18:15
Da un po di tempo, al centro per la raccolta dei rifiuti differenziati in località Galboneddu, si attua un nuovo sistema di smaltimento. Chi deve buttare carta, plastica, ferro, laterizi, oli, ecc. deve praticamente perdere una mattinata. Riceviamo e pubblichiamo da Fabrizio Chiccoli
8:02
Mi ha colpito la difesa del Presidente del Consorzio di Bonifica della Nurra Sig. Gavino Zirattu, assunta nei confronti degli agricoltori, in quanto, testuali parole: l’aumento del costo dell’acqua è ricaduto quasi esclusivamente sulle loro spalle, poiché hanno visto aumentare costantemente le loro spese
25/7/2017
I risultati del bilancio idrico. Minor fabbisogno di risorsa grazie agli interventi effettuati: 12milioni di metri cubi di acqua immessa in meno nel 2016
© 2000-2017 Mediatica sas