Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaParchi › Parco, si per 10 amministrativi
M.V. 29 dicembre 2016
Per la prima volta dalla sua nascita, il Parco Regionale di Porto Conte assume in pianta stabile il personale e licenzia un piano pluriennale della dotazione organica. Il via libera con i voti della Maggioranza compatta, a cui si aggiungono M5S e gruppo Misto. Pd assente
Parco, si per 10 amministrativi


ALGHERO - Alla fine arriva l'atteso si dell'assemblea. Sofferto, ma convinto. Così, per dieci famiglie di Alghero, arriva il "regalo" di Natale più atteso: la stabilizzazione. Con i voti della maggioranza compatta (assenti giustificati Fadda e Oggiano), più quelli del M5S, del gruppo Misto e di Piras dell'Ncd (assenti Daga e Mimmo Pirisi del Pd, mentre Camerada e Maurizio Pirisi di Forza Italia si sono astenuti) è stato ratificato l'atto che dà il sostanziale via libera al Consiglio d'amministrazione e al direttore per l'avvio del processo di assunzione di dieci collaboratori storici (fino al 2014 prestavano servizio al parco sulla base di contratti di somministrazione attraverso società interinali e dal 2015 al 31 dicembre 2016, sulla base della convenzione regionale Ati-Ifras) del Parco Regionale di Porto Conte. E' la prima volta dalla sua nascita che il Parco assume in pianta stabile il personale e licenzia un piano pluriennale della dotazione organica: un atto che potrà contribuire a dare certezza e rilanciarne la mission.

L'assemblea, svoltasi questa sera a Casa Gioiosa, ha approvato a maggioranza il Programma triennale 2017-2019 di fabbisogno del personale, che prevede una dotazione di venti unità lavorative a tempo indeterminato, cui si aggiunge il direttore generale [LEGGI]. Primo step è proprio l'assunzione dei dieci amministrativi (inizialmente a tempo determinato), che nei giorni scorsi avevano firmato un verbale di conciliazione con l'ente parco, senza passare per la procedura concorsuale. Un fatto questo, che nelle ultime settimane aveva acceso il dibattito in seno alla maggioranza, in virtù soprattutto della giurisprudenza non totalmente chiara per casi analoghi.

Percorso parallelo è invece quello intrapreso con le maestranze, che hanno consentito negli ultimi anni al Parco di operare in diversi ambiti per la manutenzione di sentieri naturali, piste ciclabili, immobili in comodato d'uso. Sulla base di una convenzione tra Parco ed Ati-Ifras, nell’ambito dell’Accordo nazionale fra la stessa Ati, il Ministero del lavoro e l'Assessorato Regionale del Lavoro, una decina di lavoratori risultano in forza a Tramariglio (scadenza ultima al 31 dicembre 2016). Nel calderone degli oltre 500 lavoratori del Parco Geominerario, sono infatti ricompresi anche quelli di Porto Conte, per i quali si attendono gli sviluppi dell'ultimo via libera del Consiglio Regionale al Piano pluriennale di salvaguardia dei livelli occupazionali [LEGGI].

L'atto del Cda approvato dall'assemblea nella seduta odierna sarà anche l'ultimo che porterà la firma del presidente dimissionario Antonio Farris. Superato il nodo-personale, infatti, è molto probabile che si prosegua spediti con l'aggiornamento dell'assemblea per l'elezione e la ricomposizione del Consiglio d'amministrazione. Data per scontata la riconferma di Gigi Cella, che anche in questa partita ha svolto un ruolo importante, sono ancora top secret le due figure su cui l'assemblea punterà per conferire rinnovato impulso all'azione di promozione e valorizzazione del territorio, in un'ottica certamente più stabile rispetto alle incognite del passato.

Nel riquadro della foto (da sx): il direttore del Parco Mariano Mariani, Gigi Cella e Antonio Farris
19/9/2017
In programma domenica 24 settembre l´evento conclusivo di Sere d´estate al Parco. Al termine delle attività acquatiche, si potranno visitare le sale museali ed il giardino botanico di Casa Gioiosa, la prestigiosa sede del Parco di Porto Conte
© 2000-2017 Mediatica sas