Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieportotorresCronacaAmbiente › Perdita liquido schiumogeno: allarme rientrato a Fiume Santo
Mariangela Pala 2 gennaio 2017
Per fortuna l’incidente non ha provocato alcun danno ambientale, un’ora dopo, infatti l’allarme è rientrato senza alcuna conseguenza o pericolo che la miscela arrivasse direttamente in mare
Perdita liquido schiumogeno: allarme rientrato a Fiume Santo


PORTO TORRES - Una perdita di liquido schiumogeno da un serbatoio dell’impianto antincendio della centrale termoelettrica di Fiume Santo. Questa mattina alle 12.30 è scattato l’allarme a causa della fuoriuscita della schiuma antincendio costituita da una massa di bolle generata dalla espansione di una miscela di acqua e schiumogeno concentrato con aria.

Immediatamente sono stati attivati i soccorsi da parte della Capitaneria di porto di Porto Torres intervenuta sul posto con una motovedetta per ispezionare lo specchio acqueo circostante allo scopo di verificare eventuale sversamento del liquido nel mare del golfo dell’Asinara. Il controllo è stato effettuato anche dalla Sarda Antinquinamento, la società concessionaria che ha il compito di bonificare le acque in caso di contaminazione e di inquinamento delle acque del litorale.

Si è trattato di una perdita dovuta al malfunzionamento delle valvole di uno dei serbatoi che contengono il liquido schiumogeno concentrato che ha un elevato effetto raffreddante (dovuto alla grande percentuale di acqua contenuta) che riduce la quantità di vapori emessi dal combustibile in caso di incendio. La miscela è uno degli estinguenti più utilizzati nelle installazioni industriali ed in particolare per l’estinzione di incendi derivanti da idrocarburi. Per fortuna l’incidente non ha provocato alcun danno ambientale, un’ora dopo, infatti l’allarme è rientrato senza alcuna conseguenza o pericolo che la miscela arrivasse direttamente in mare.
21/4/2018
Atto storico del Comune di Alghero che tenta di chiudere una vergogna aperta pluridecennale, con insediamenti abusivi sulla costa di Porto Conte. Nonostante la prescrizione nel processo, rimane la lottizzazione senza autorizzazione e il dirigente pubblica l´atto con cui vengono annesse al patrimonio pubblico le 133 piazzole
14:41
«Noi del circolo Pd di Porto Torres chiediamo all´amministrazione maggiore attenzione alle segnalazioni che i cittadini quotidianamente fanno attraverso i partiti o personalmente sui social, per denunciare i tanti problemi presenti nel nostro territorio comunale»
20/4/2018
A Parigi il percorso individuato è il riconoscimento del corallo come patrimonio dell’umanità. Dopo Alghero, anche la cittadina in provincia di Napoli ha proposto la candidatura della lavorazione artigianale del corallo e del cammeo di Torre del Greco a patrimonio immateriale dell´Umanità Unesco”
21/4/2018
«Il Wwf, vista l’ordinanza d’ingiunzione pubblicata nell’albo Pretorio del Comune di Alghero, plaude all’azione intrapresa dal dirigente del settore Demanio del Comune di Alghero Guido Calzia che mira ad acquisire al patrimonio comunale l’area di Sant’Imbenia nel Comune di Alghero», dichiara il delegato Wwf per la Sardegna Carmelo Spada
21/4/2018
I carabinieri della compagnia di Porto Torres guidati dal capitano Romolo Mastrolia in collaborazione con i militari dei Noe - Nucleo operativo ecologico - hanno denunciato un portotorrese e due cittadini rom per abbandono di rifiuti pericolosi all’interno del campo nomadi
© 2000-2018 Mediatica sas