Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieportotorresCronacaAmbiente › Perdita liquido schiumogeno: allarme rientrato a Fiume Santo
Mariangela Pala 2 gennaio 2017
Per fortuna l’incidente non ha provocato alcun danno ambientale, un’ora dopo, infatti l’allarme è rientrato senza alcuna conseguenza o pericolo che la miscela arrivasse direttamente in mare
Perdita liquido schiumogeno: allarme rientrato a Fiume Santo


PORTO TORRES - Una perdita di liquido schiumogeno da un serbatoio dell’impianto antincendio della centrale termoelettrica di Fiume Santo. Questa mattina alle 12.30 è scattato l’allarme a causa della fuoriuscita della schiuma antincendio costituita da una massa di bolle generata dalla espansione di una miscela di acqua e schiumogeno concentrato con aria.

Immediatamente sono stati attivati i soccorsi da parte della Capitaneria di porto di Porto Torres intervenuta sul posto con una motovedetta per ispezionare lo specchio acqueo circostante allo scopo di verificare eventuale sversamento del liquido nel mare del golfo dell’Asinara. Il controllo è stato effettuato anche dalla Sarda Antinquinamento, la società concessionaria che ha il compito di bonificare le acque in caso di contaminazione e di inquinamento delle acque del litorale.

Si è trattato di una perdita dovuta al malfunzionamento delle valvole di uno dei serbatoi che contengono il liquido schiumogeno concentrato che ha un elevato effetto raffreddante (dovuto alla grande percentuale di acqua contenuta) che riduce la quantità di vapori emessi dal combustibile in caso di incendio. La miscela è uno degli estinguenti più utilizzati nelle installazioni industriali ed in particolare per l’estinzione di incendi derivanti da idrocarburi. Per fortuna l’incidente non ha provocato alcun danno ambientale, un’ora dopo, infatti l’allarme è rientrato senza alcuna conseguenza o pericolo che la miscela arrivasse direttamente in mare.
18:38
Abbiamo il timore che si tratti dell’ennesimo annuncio che serve a distogliere l’attenzione dalla paralisi dell’amministrazione. Auspichiamo che le chiacchiere siano finite e sia giunta l’ora dell’azione amministrativa concreta
21:04
C’è attesa per i cantieri sulla forestazione, aspettative di giovani e meno giovani disoccupati che sperano in una boccata d’ossigeno che sembra non arrivare mai. Nel frattempo è arrivata la notizia della sottoscrizione della convenzione da parte del Centro Servizi per il Lavoro di Sassari per l´avvio delle chiamate per il cantiere di forestazione
19/1/2017
Il forte vento di ieri mattina ha fatto cadere un vecchio albero di pino dal giardino di fronte l’istituto del liceo scientifico “Europa Unita” danneggiando una parte del recinto. Una situazione più volte segnalata dal consigliere Davide Tellini
19/1/2017
A chiedere le dimissioni dell’assessore all’Ambiente e del direttore generale della Protezione civile sarda è Paolo Truzzu, consigliere regionale di Fratelli d’Italia-An
18/1/2017
Onde che sembrano spazzare via la spiaggia di Balai. A seguito del vento di grecale cresciuto questa mattina, il mare ha cominciato a gonfiarsi con vistose onde alte fino a sei metri finendo prima sulla battigia e poi invadendo l’intera spiaggia
© 2000-2017 Mediatica sas