Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieoristanoPoliticaUrbanistica › 52 mln per rinascita Oristano Est. Sindaco: «quasi un piano Mashall»
Red 3 gennaio 2017
L’area oggetto dell’importante intervento di riqualificazione è quella est della città, indicativamente compresa tra il quartiere di Su Brugu, la stazione ferroviaria e il Foro Boario
52 mln per rinascita Oristano Est
Sindaco: «quasi un piano Mashall»


ORISTANO - L’area est di Oristano rinascerà grazie a un programma di interventi che, tra risorse pubbliche e private e interventi già in corso, ammonta a oltre 52 milioni di euro. La Presidenza del Consiglio dei Ministri, che nei mesi scorsi aveva lanciato il bando per il programma nazionale straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie, ha comunicato la concessione di un finanziamento di 17 milioni 141 mila euro.

I privati che la scorsa estate hanno partecipato al bando comunale, invece, parteciperanno con 16 milioni 555 mila euro. Oltre 34 milioni a cui vanno ad aggiungersi altre opere di contesto, in corso o di prossimo avvio, per ulteriori 18 milioni e 160 mila euro, per un totale di oltre 52 milioni di euro di investimenti. L’area oggetto dell’importante intervento di riqualificazione è quella est della città, indicativamente compresa tra il quartiere di Su Brugu, la stazione ferroviaria e il Foro Boario. Un ambito urbano caratterizzato da situazioni di marginalità economica, degrado edilizio e carenze di servizi. Un’area che necessita di un progetto strategico di riqualificazione capace di innescare un processo di rivitalizzazione economica, sociale e culturale.

«Per la zona individuata si tratta quasi di un Piano MarshalL – ha detto con soddisfazione il sindaco Guido Tendas -. Gli interventi previsti, grazie ai finanziamenti dello Stato, ai progetti dei privati e alle iniziative in corso, possono creare sviluppo e dare soluzione a problemi annosi. Il progetto Oristano est ha l’ambizione di colmare e risanare la frattura urbana creata dal tracciato ferroviario». «È un intervento corposo – ha commentato l’assessore alla Programmazione Giuseppina Uda -. 52 milioni di euro corrispondono a 100 miliardi delle vecchie lire. Non ricordo iniziative tanto consistenti in città che potranno avere ricadute di straordinaria importanza per Oristano».
Commenti
14/1/2017 video
Con un ritardo ventennale l´aula sblocca una delle più paradossali questioni urbanistiche legate a grossi interessi immobiliari. Riconosciuta la possibilità - fino ad oggi negata - di poter lottizzare l´area di espansione residenziale a monte e a valle della strada Alghero-Bosa, separatamente. Le immagini integrali della seduta di Alghero
15/1/2017
E´ singolare che una maggioranza immobile dalla sua nascita, intoni canti di vittoria per l´approvazione di una delibera che, niente ha di programmatico ma risponde alle logiche solite di avantieri, di ieri e di oggi che purtroppo hanno governato e governano la politica algherese
14/1/2017
Forza Italia Alghero va all´attacco all´indomani dell´approvazione in consiglio comunale della delibera che sblocca la paradossale questione-Calabona e parla di «inconsapevolezza colpevole»
15/1/2017
I capigruppo di Udc, Per Alghero, Democratici per Alghero, Upc e Sinistra Civica parlano di «trasparenza e interesse pubblico nelle scelte politico-amministrative» e bacchettano pesantemente i consiglieri di minoranza in "fuga" dall´aula sulla questione-Calabona
© 2000-2017 Mediatica sas