Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziecagliariCulturaRiti › A Cagliari, il Natale Ortodosso
Red 4 gennaio 2017
Il Natale Ortodosso si celebra fra il 6 ed il 7 gennaio, in quanto è stato conservato, per la liturgia, il vecchio calendario giuliano e per questo motivo le date non corrispondono con le festività cattoliche di rito romano. Venerdì, la Chiesa di Nostra Signora della Speranza, ospiterà la Messa serale della Vigilia di Natale, mentre sabato, spazio alla Solenne Liturgia di Natale
A Cagliari, il Natale Ortodosso


CAGLIARI - Il Natale Ortodosso si celebra fra il 6 ed il 7 gennaio, in quanto è stato conservato, per la liturgia, il vecchio calendario giuliano e per questo motivo le date non corrispondono con le festività cattoliche di rito romano. Venerdì, alle ore 15, la Chiesa di Nostra Signora della Speranza, in Via del Duomo 23, ospiterà la Messa serale della Vigilia di Natale, mentre sabato, alle 9.30, spazio alla Solenne Liturgia di Natale.

Nel 1582, Papa Gregorio XIII riformò il vecchio calendario giuliano (introdotto da Giulio Cesare), che avendo un piccolo difetto di calcolo rispetto al calendario astronomico non rispettava più l’andamento delle stagioni, ma la Chiesa Ortodossa decise di mantenere il vecchio calendario. La storia della Comunità Parrocchiale Cristiano Ortodossa del Patriarcato di Mosca, che raccoglie i fedeli di Russia, Ucraina, Bielorussia ed altre nazioni dell’Oriente Europeo, inizia a Cagliari nel 2006, quando, a seguito del grande flusso migratorio proveniente dai paesi dell’area ex sovietica, si è reso necessario dare assistenza spirituale ai tanti immigrati che si sono trasferiti in Sardegna. In gran parte, donne che lavorano come assistenti nelle famiglie sarde e che in maniera semplicistica vengono definite “badanti”.

Grande, in questi anni, è stata l’accoglienza ed il sostegno dato dalla Chiesa Cattolico-Romana e dalla sua Diocesi di Cagliari che ha permesso alla comunità ortodossa di avere a disposizione delle chiese dove poter svolgere le funzioni religiose. Fino al 2011, le liturgie della Chiesa Ortodossa del Patriarcato di Mosca si sono potute svolgere nella Chiesa del Santo Sepolcro e successivamente e fino ad oggi, in attesa che si trovi una sistemazione definitiva, le funzioni vengono svolte nella Chiesa di Nostra Signora della Speranza, che pur essendo di proprietà privata, (cappella gentilizia della nobile famiglia Aymerich, Marchesi di Laconi), si trova sotto l’amministrazione della Cattedrale di Cagliari.

Alla cerimonia di sabato, ha confermato la sua presenza, in qualità di unico rappresentante consolare accreditato in Sardegna di un paese ortodosso, il console onorario della Bielorussia Giuseppe Carboni, che dopo la liturgia, porterà gli auguri ed i saluti delle autorità consolari. Per la comunità ortodossa, «sarà un onore accogliere i rappresentanti dei mass-media per mostrare le nostre tradizioni e li ringraziamo per l’attenzione che sempre prestano alle attività della Chiesa e ai problemi della comunità immigrata».

Oltre il programma religioso, festeggeremo il Natale Ortodosso anche con un ricco programma civile che prevede, domenica 8 gennaio, alle ore 15.30, nel Teatro Piccolo Auditorium Comunale in Piazzetta Dettori 8, a Cagliari, il concerto degli artisti bielorussi della Filarmonica di Brest (ingresso libero). Il concerto è promosso da varie organizzazioni ed associazioni grazie al sostegno della Fondazione di Sardegna e il Patrocinio del Consolato Bielorusso. Un concerto di grandissimi artisti professionisti per creare un momento di aggregazione che coinvolge la comunità immigrata ed i cittadini per un comune momento di festa.
22:23
Da domani a venerdì 25 agosto, il Centro Saveriano di Cagliari, in Via Sulcis 5, ospiterà il quinto campo estivo internazionale di formazione, servizio, condivisione e preghiera “Estate… Gulp–Giovani, umano sviluppo, lavoro, pace
© 2000-2017 Mediatica sas