Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroEconomiaTasse › L´idea: No tax area alla Pietraia
M.V. 5 gennaio 2017
Interessata anche la parte alta di via Carlo Albero, nel centro storico di Alghero. Per Ornella Piras «sgravare i futuri imprenditori e incentivare gli investimenti è il segnale più chiaro e diretto che oggi si può rivolgere al tessuto economico del territorio».
L´idea: No tax area alla Pietraia


ALGHERO - Incentivazione concreta all'economia locale, con misure di detassazione totale delle imposte municipali sui rifiuti (Tari) e l'occupazione di spazi ed aree pubbliche (Tosap), per tutte le nuove iniziative produttive che insediano la propria attività commerciale ed imprenditoriale in determinate zone della città nell'arco del 2017. E' la No Tax Area introdotta per la prima volta sperimentalmente dal Comune di Alghero e prevista nel Bilancio di previsione licenziato nei giorni scorsi dalla Giunta comunale presieduta dal sindaco Mario Bruno [LEGGI]. E' la prima volta che il bilancio rischia di essere approvato nei primissimi mesi dell'anno in Consiglio, fatto questo che dovrebbe portare grandi vantaggi a tutti i settori.

«Sgravare i futuri imprenditori e incentivare gli investimenti è il segnale più chiaro e diretto che oggi si può rivolgere al tessuto economico e imprenditoriale del territorio, nel tentativo di rivitalizzare il commercio, attrarre investitori e sviluppare idee in grado di reggere il mercato» sottolinea il neo assessore allo Sviluppo Economico, Ornella Piras. Le zone interessate nel primo anno di applicazione della nuova misura di detassazione sono previste nel quartiere de La Pietraia e limitatamente al primo tratto di via Carlo Alberto, sui locali pubblici recentemente ristrutturati e prossimi ad essere offerti sul mercato attraverso un bando.

Con l'approvazione del Bilancio in Consiglio comunale prevista entro il mese di gennaio e la definizione della tipologia di attività agevolabile, il percorso ipotizzato dagli uffici del settore Finanziario e Programmazione insieme allo Sviluppo Economico e Demanio è snello: si effettuerà un censimento delle iniziative potenzialmente insediabili, parallelamente alla definitiva perimetrazione della No Tax Area; si procederà alla normalizzazione della disciplina con la modifica integrativa dei relativi regolamenti Tari e Tosap; concluderà una fase tecnica di aggiornamento e predisposizione della relativa modulistica. «Gli sgravi fiscali previsti, seppur limitati alle imposte locali, si sommano a tutte le forme di agevolazione stabilite nella nuova legge Finanziaria - precisa Gavino Tanchis, delegato alle Finanze e Patrimonio - ed andranno ad incidere ed abbattere una grossa parte di costi che soprattutto in fase di avvio, potrebbero risultare decisivi per la buona riuscita delle nuove attività insediate ad Alghero».

Nella foto: il sindaco di Alghero Mario Bruno con l'assessore alle Attività produttive, Ornella Piras
© 2000-2017 Mediatica sas