Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieolbiaCulturaRiti › Si ripete il rito de Lu coiu
Red 5 gennaio 2017
Dal 2010, il Comune di Santa Teresa Gallura organizza la rappresentazione di "Lu coiu", matrimonio tradizionale gallurese, all’interno della manifestazione itinerante, "Stazzi e Cussogghj Primavera in Gallura"
Si ripete il rito de Lu coiu


SANTA TERESA DI GALLURA - Dal 2010, il Comune di Santa Teresa Gallura organizza la rappresentazione di "Lu coiu", matrimonio tradizionale gallurese, all’interno della manifestazione itinerante, "Stazzi e Cussogghj Primavera in Gallura". Per il 2017, per la prima volta, si intende svolgere il rito del matrimonio gallurese, con una coppia che voglia veramente sposarsi, seguendo la tradizione. Il 21 maggio, a far rivivere i suggestivi momenti del matrimonio, sarà una coppia di sposi con l’abbigliamento della tradizione. Lo sposo andrà a prendere la sposa in un antico stazzo gallurese, dove ci sarà anche il corredo nuziale esposto. Il corteo nuziale seguirà gli sposi ed i genitori degli sposi, che saranno sopra un carro addobbato a festa. All‘arrivo del corteo nuziale, a Buoncammino verranno accolti dal coro. In chiesa inizierà il rito.

La celebrazione del rito religioso avverrà secondo i canoni della Chiesa Cattolica Apostolica Romana, con alcune parti della liturgia in gallurese. La messa sarà arricchita dai canti del coro polifonico Santa Teresa Gallura, con brani tradizionali e sacri. Alla fine della cerimonia religiosa, la benedizione degli sposi da parte delle rispettive madri e la rottura del piatto con grano, monete e petali di fiori sul sagrato della chiesa. A questo punto, tutti i presenti saranno coinvolti in un rinfresco con "lu bringhisi" di un poeta gallurese ed un banchetto con prodotti tipici. Balli tradizionali chiuderanno lu coiu.

I futuri sposi che intendono candidarsi dovranno compilare l’apposito modulo predisposto dall’ufficio. Una commissione valuterà le domande e selezionerà la coppia. Il comune di Santa Teresa di Gallura si occuperà direttamente o attraverso collaboratori di: gruppo figuranti, carro trainato da buoi o cavalli, addobbi floreali, Coro Polifonico, poeta, servizio fotografico e video (durante il rito), abiti tradizionali per sposi, rinfresco con prodotti tipici, bomboniere (dolcetti tradizionali confezionati con tulle). Sarà a carico degli sposi eventuale acconciatura e trucco, pranzo nuziale riservato ai parenti e tutto quanto non indicato dall'avviso.
26/4/2017 video
In Piazza Sventramento il ricordo dei caduti civili, in Piazza Porta Terra quello dei militari e partigiani. Commovente cerimonia per la Festa Nazionale della Liberazione quella andata in scena ad Alghero in occasione delle celebrazioni del 25 Aprile. Le immagini del corteo istituzionale al quale hanno preso parte molti politici e semplici cittadini
25/4/2017 video
Il primo cittadino ha voluto dedicare ai caduti una poesia “Alle fronde dei salici” di Salvatore Quasimodo, «poche parole che ci riportano in quegli anni durissimi quando sorridere era praticamente impossibile» ha detto «ma quel vento cambiò direzione il 25 aprile del 1945 quando iniziò la liberazione del territorio italiano dall’antifascismo e dalle sue storture».
11:35 video
È la festa che, più di ogni altra, rinsalda il legame ultra secolare tra la Cagliari civile e quella religiosa ed è, da 361 anni, occasione di riflessione e memoria sulle origini della comunità cittadina. Le immagini della conferenza stampa
26/4/2017
Quella del 25 aprile è stata una giornata all’insegna della fede e della ormai centenaria tradizione. Le porte delle chiesette di Balai si sono aperte alla città per celebrare il rito in onore di Santu Bainzeddu patrono dei Massai
© 2000-2017 Mediatica sas