Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaPoliticaRegione › Centro Democratico: ultimatum a Pigliaru
Red 5 gennaio 2017
Dopo l´assemblea regionale tenutasi oggi a Tramatza, il partito ha deciso di restare ancora per una settimana all´interno della maggioranza in Regione. Rischio appoggio esterno
Centro Democratico: ultimatum a Pigliaru


TRAMATZA – Fiducia nella maggioranza o appoggio esterno? Il dubbio del Centro Democratico verrà sciolto tra una settimana, per dare il tempo di un confronto interno al Partito Democratico.

Questo quanto deciso oggi (giovedì), nel corso dell'assemblea regionale che si è tenuta a Tramatza. Il Cd non vuole rimpasti, ma chiede che la maggioranza riparta dalla coalizione che ha vinto le Elezioni Regionali nel 2014, riportando dentro anche i Rossomori.

Il Centro Democratico, che potrebbe decidere di restare in maggioranza (mantenendo gli Assessorati all'Artigianato ed al Turismo, attualmente affidati a Francesco Morandi), oppure uscirne, mantenendo in piedi la maggioranza con un appoggio esterno. Il partito ha le idee chiare e chiede il rilancio di agricoltura e trasporti, il riequilibrio delle zone esterne, una maggior forza nel confronto con lo Stato e, cosa non trascurabile, il cambio al vertice della Sanità.

Nella foto: Roberto Capelli
14:57
Domani mattina, gli uffici sassaresi della Regione autonoma della Sardegna ospiterà un incontro tra il governatore dell´Isola, accompagnato dall´assessore regionale dei Lavori pubblici Paolo Maninchedda, ed il ministro. Sul tavolo, infrastrutture e mobilità
9:23
«Le Regioni devono unire le forze per rivendicare i propri diritti con il governo», ha dichiarato il vicepresidente regionale Raffaele Paci, che ha partecipato alla due giorni di approfondimento organizzata dal Consiglio regionale in collaborazione con la Conferenza dei presidenti delle assemblee legislative delle Regioni e delle Province autonome
26/4/2017
Il sindaco di Sassari Nicola Sanna ha lanciato un appello al presidente della Regione autonoma della Sardegna Francesco Pigliaru «affinché si utilizzi la deroga prevista nello schema del decreto ministeriale»
© 2000-2017 Mediatica sas