Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroEconomiaCommercio › «Mai più un Mercato così»
M.V. 7 gennaio 2017 video
Sondaggio | Le immagini amatoriali inedite del degrado lasciato all'ex mercato ortofrutticolo di Alghero fino a poche settimane prima dell´apertura invernale per gli eventi artistici e culturali del Capodanno di Alghero. Aperto il sondaggio per il "mercato del futuro". Intanto l'idea di accorpare tutte le attività in un'unica struttura sembra già vincente, in pochi i commercianti che si lamentano
«Mai più un Mercato così»


ALGHERO - «Mai più un mercato così». E' l'unica frase, perdi più composta da poche parole, usata per descrivere la situazione in cui si trovava il mercato ortofrutticolo di Alghero fino a qualche settimana prima dell'apertura invernale per gli eventi artistici e culturali del Capodanno (nel video le immagini inviate alla redazione). Rifiuti ma soprattutto avanzi di ogni tipo: cassette di frutta, plastica, involucri merceologici e i più diversi residui risalenti a quando il mercato (era il mese di marzo) era utilizzato dai pochi fruttivendoli concessionari.

Cortocircuito commercianti-amministrazione. Più di una dimenticanza, se solo si considera che prima dell'attesa riapertura sono passati poco meno di dieci mesi [LEGGI]. Difficile capire come sia stato possibile permettere a chi occupava gli spazi pubblici di lasciare un simile degrado, ma altrettanto incomprensibile risulta tentare di capire come mai non si sia intervenuti per tempo. Un merito va dato all'amministrazione: aver messo in sicurezza lo spazio e aver consentito alla Fondazione Meta e a molti imprenditori il suo utilizzo almeno in occasione degli eventi invernali.

E la frase risuona: «Mai più un mercato così». Inutile probabilmente scavare nel passato, tante erano le cose poco chiare consentite o permesse negli anni a causa di regolamenti poco o per nulla rispettati. Ma una cosa pare ormai chiara: quello spazio così centrale e prestigioso non può più essere abbandonato come accadeva in passato. E' il sogno di tanti vedere rivivere il mercato in un'ottica più polifunzionale e moderna. Con tante idee e ispirazioni in un calendario settimanale o mensile in cui alternarle: dalle cucine internazionali ai fiori e le piante; dalle piccole fiere agli eventi; dai prodotti a chilometro zero alle esibizioni musicali.

Si accende la discussione. Si cambia, Alghero al bivio [LEGGI]. Così ha titolato il Quotidiano di Alghero per rilanciare il sondaggio sul futuro dell'ex mercato ortofrutticolo. E in migliaia hanno già indicato la loro preferenza sognando un luogo per manifestazioni ed eventi tutto l'anno o, perchè no, uno spazio polifunzionale con mercati temporanei, street food e attività ludiche. Un confronto e una discussione che attende adesso decisioni e scelte politiche coraggiose che tendano a trovare un equilibrio tra il passato e il futuro. Il dibattito è aperto.

COSA FARESTI NELL'EX MERCATO ORTOFRUTTICOLO? PARTECIPA AL SONDAGGIO

27/5/2017 video
Presentato al Museo del corallo di Alghero il piano di comunicazione sul marchio collettivo con l’associazione costituita dalle 17 botteghe certificate. Sono intervenuti l´assessore comunale allo Sviluppo economico Ornella Piras, il presidente dell´associazione Vito Torre e Laura Casta, rappresentante dell’impresa che ha progettato il piano di comunicazione. Nel corso dell’incontro, è stato presentato anche il video promozionale. Le interviste
26/5/2017
Il sindaco di Sassari sottolinea con soddisfazione per la parole del presidente della Regione autonoma della Sardegna Francesco Pigliaru. «Al nord Sardegna e alla Rete metropolitana la stessa dignità della Città metropolitane», chiede il primo cittadino
26/5/2017
La conferenza Stato-Regioni ha detto di no all´intesa. Il presidente della Regione autonoma della Sardegna Francesco Pigliaru ha scritto al ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda ed al presidente della Conferenza delle Regioni Stefano Bonaccini
© 2000-2017 Mediatica sas