Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizienuoroPoliticaRegione › «Fermento culturale nel Nuorese, Regione assente»
Red 9 gennaio 2017
«Nel Nuorese c’è un fermento culturale e sociale, ma soprattutto esistono idee che meriterebbero la dovuta attenzione da parte della maggioranza di Centrosinistra, che governa in Regione», dichiara Pietro Pittalis, capogruppo di Forza Italia in Consiglio Regionale
«Fermento culturale nel Nuorese, Regione assente»


NUORO -«Le dichiarazioni del presidente del distretto culturale confermano che nel Nuorese c’è un fermento culturale e sociale, ma soprattutto esistono idee che meriterebbero la dovuta attenzione da parte della maggioranza di Centrosinistra, che governa in Regione». Lo ha dichiarato Pietro Pittalis, capogruppo di Forza Italia in Consiglio Regionale.

«La risposta a quel “dateci le idee e i progetti”, espresso dalla Giunta ad inizio Legislatura, è già arrivata da un pezzo, ma l’Esecutivo continua ad essere avaro con la Sardegna centrale e a lesinare perfino le risorse destinate a ciò che funzionava già», insiste il politico, rappresentante di un territorio che chiede attenzione. «Dal polo universitario alla Biblioteca Satta, passando per il “master plan” annunciato e mai attivato e per tavoli insediati e poi mai seguiti da azioni concrete, la lista delle omissioni di questa metà Legislatura è lunga», insiste il forzista.

«Gli unici atti concreti hanno sono una modifica “in peius”: basti pensare alla chiusura delle scuole nei piccoli centri, nonostante l’istruzione fosse il primo punto della campagna elettorale della coalizione che oggi guida la Sardegna. Il Nuorese – ha concluso Pietro Pittalis - non può aspettare e con la politica degli annunci non si va da nessuna parte».
19:09
La Giunta regionale ha approvato il Piano da 350milioni di euro. «Mai così tante risorse per progettare lo sviluppo», sottolinea l´assessore regionale della Programmazione Raffaele Paci
11:11
La Regione autonoma della Sardegna ha promosso un contest rivolto a cittadini, mondo della scuola e dell´università. «Vogliamo far crescere la cultura dei dati aperti», ha spiegato l´assessore regionale degli Affari generali Filippo Spanu
© 2000-2017 Mediatica sas