Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaPoliticaRegione › Confidi, Crisponi: bando-beffa
P.O. 11 gennaio 2017
Interrogazione urgente dei Riformatori Sardi, primo firmatario il Consigliere regionale Luigi Crisponi, sull´operato degli uffici regionali su quella che viene definita una "strana" graduatoria del bando sui contributi destinati all´integrazione dei fondi rischi dei Consorzi fidi
Confidi, Crisponi: bando-beffa


CAGLIARI - Con una interrogazione urgente al Presidente della Regione e all'Assessore della Programmazione, i Riformatori - primo firmatario il Consigliere regionale Luigi Crisponi - chiedono lumi sull'operato degli uffici regionali sulla pubblicazione di una "strana" graduatoria che incredibilmente prevede l'erogazione di ingenti risorse economiche, quasi 2 milioni di euro, a favore di un Consorzio fidi toscano.

L'Assessorato regionale della Programmazione - scrivono i Riformatori sardi - dopo aver interpretato a modo suo l'articolato legislativo votato dal Consiglio regionale il 19 Giugno 2015 ha dapprima disposto gli avvisi pubblici per procedere all'assegnazione dei 5 milioni di euro di risorse a favore dei Consorzi di garanzia fidi, quindi il 30 dicembre scorso in pieno periodo di vacanze natalizie ha pubblicato la graduatoria finale dei soggetti aventi titolo ad incassare le risorse, quindi ieri 10 Gennaio, ha fatto indietro tutta.

«Con la determinazione n° 2/818 del 10.01.2017 infatti il Direttore del servizio e responsabile del procedimento in capo alla Programmazione ha disposto l’annullamento in autotutela della graduatoria dei Confidi ammessi a beneficiare delle risorse destinate all’integrazione dei fondi rischi, con ciò implicitamente riconoscendo il maldestro operato del predetto Assessorato» sottolineano Crisponi e compagni.

I Riformatori sardi chiedono a Pigliaru e a Paci di conoscere quali siano le motivazioni che hanno consentito lo stravolgimento e la libera interpretazione della legge regionale n. 14 del 2015, che all'articolo 3, comma 1, stabilisce che "per Confidi s'intendono i soggetti che hanno sede operativa in Sardegna e prestano la propria attività in favore delle micro, piccole e medie imprese e dei liberi professionisti associati al sistema dei Consorzi di garanzia fidi. Ma chiedono anche «a chi sia imputabile l’assurdo impulso previsto dagli avvisi pubblici sopra considerati, contrari al disposto legislativo di riferimento e se non ritengano dover disporre approfonditi e rigorosi accertamenti al fine di poter contestare i dovuti addebiti per le probabili gravose infrazioni».
8:03
Dopo il comune di Alghero, in materia di politiche per le famiglie, la Regione autonoma della Sardegna e la Provincia autonoma di Trento vanno verso la firma dell’intesa. I contenuti sono stati anticipati dall’assessore regionale delle Politiche sociali Luigi Arru
26/5/2017
Regione ed imprese a confronto sui temi dell’export, ieri a Sassari, grazie all’evento organizzato dall’Assessorato regionale dell’Industria e presieduto dall’assessore Maria Grazia Piras, per fare il punto sulle numerose iniziative legate al Programma triennale di internazionalizzazione varato due anni fa per una dotazione finanziaria di 16milioni di euro
26/5/2017
L´assessore regionale è intervenuto ieri al Forum Pa, in rappresentanza della Regione Sardegna e nel ruolo di coordinatrice della Commissione Ambiente ed Energia della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, e ha parlato della strategia nazionale per lo sviluppo sostenibile
26/5/2017
«E´ colpa degli appalti e del bilancio armonizzato dello Stato italiano», dichiara l´assessore regionale dei Lavori pubblici Paolo Maninchedda
26/5/2017
«Per la funzione di controllo, è fondamentale il “sistema”», dichiara l´assessore regionale della Difesa dell´Ambiente, a proposito della riforma delle Arpa
26/5/2017
La Regione, in occasione del Forum Pa, è stata premiata a Roma per i progetti sullo Sportello unico dei servizi e Social wall. «Buon punto di partenza», sottolinea l´assessore regionale degli Affari generali Filippo Spanu
26/5/2017
«Riconoscere il ruolo delle Regioni», questa la posizione ribadita dall´assessore degli Affari generali Filippo Spanu, in rappresentanza del presidente della Regione autonoma della Sardegna Francesco Pigliaru
© 2000-2017 Mediatica sas