Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziecagliariSportVela › Sardegna rampa di lancio per l´Oceano
Red 27 gennaio 2017
Il Circolo Canottieri Ichnusa di Cagliari mette a confronto i navigatori oceanici: Andrea e Gaetano Mura, Michele Zambelli e Pasquale De Gregorio
Sardegna rampa di lancio per l´Oceano


CAGLIARI - La Sardegna è sempre più palestra e trampolino di lancio per i velisti oceanici. Ci sono i navigatori sardi che partono dall'Isola ed i navigatori adottivi che scelgono di allenarsi nella costa sarda. Senza dimenticare che il territorio di Cagliari è stato scelto, al di la dell'esito finale, come sede delle regate olimpioniche di Roma 2024, Luna Rossa ha costruito qui la sua base e numerose nazionali di vela si allenano tra terra e mare sardo. Uno dei protagonisti di questo interessante movimento velico è il Circolo Canottieri Ichnusa di Cagliari, più di un secolo di storia alle spalle, che ha organizzato per domani, sabato 28 gennaio, alle ore 18, nella sede di Via Calata dei Trinatari 14, l'appuntamento “Regate Oceaniche”. Nell'incontro, moderato dal blogger/velista Antonello Ciabatti, si confronteranno i navigatori Andrea e Gaetano Mura, Michele Zambelli e Pasquale De Gregorio: tutti a raccontare le loro esperienze ed imprese in Oceano.

Gaetano Mura è alla sua prima uscita pubblica dopo il tentativo di Giro del Mondo in Class 40 a bordo di Italia e darà il suo contributo alla discussione sulla navigazione in condizioni estreme. In questi giorni, sta preparando le serate, arricchite dai video e dalla lettura dei diari di bordo, dedicate al progetto che lo ha visto impegnato da ottobre a fine dicembre. Andrea Mura parlerà della complessa preparazione della sua prossima impresa: la difesa dell' impegnativa Ostar 2017 (si svolge ogni quattro anni sul percorso Plymouth-Newport, per 2.850miglia totali), che ha vinto nel 2013. Una regata in solitario difficile, perché contro vento, contro corrente, contro mare ed a temperature polari.

Zambelli è romagnolo, ma ormai sardo d'adozione. Ha ormeggiato il suo Illumia a Cagliari e parlerà, anche lui, della sua preparazione all'Ostar. Nel 2015, ha affrontato con ottimi risultati la Mini Transat dove si è piazzato al sesto posto assoluto. De Gregorio è altro figlio adottivo dell'Isola e soprattutto un mito della vela oceanica nazionale. Uno dei pochissimi navigatori italiani ad aver completato la “Vendée Globe” (gli altri due sono Alessandro Di Benedetto e l'indimenticabile Simone Bianchetti), la regata delle regate in solitario. Nell'edizione 2000-2001, ha tagliato il traguardo 15esimo.

Nella foto: Andrea Mura
© 2000-2017 Mediatica sas