Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieolbiaSportTaekwondo › Taekwondo: brilla il Team Antonio Carta
Red 6 febbraio 2017
220 atleti in gara provenienti da tutta la Sardegna si sono affrontati ieri al Palazzetto dello sport di Padru. Tre quadrati di gara e combattimenti di livello hanno nobilitato la gara
Taekwondo: brilla il Team Antonio Carta


PADRU - 220 atleti in gara provenienti da tutta la Sardegna si sono affrontati ieri (domenica) al Palazzetto dello sport di Padru. Tre quadrati di gara e combattimenti di livello hanno nobilitato la gara. L’Angedras Taekwondo Team Antonio Carta, con i suoi quattordici atleti in gara, ha ottenuto un bottino di tutto rispetto: tre medaglie d'oro, quattro d'argento e cinque di bronzo.

Partenza lenti dei ragazzi del Planet fitness. Tutti i ragazzi si sono battuti con coraggio e dedizione, ma in mattinata, ne i Cadetti A, ne i B (classi 2003-2007) sono riusciti ad andare oltre l’argento: Gabriele Camporeli, Diego Langiu e Diego Piccinnu (argento), Thomas Aru, Cristian Fresi Roglia, Alessandro Roncaglia e Fabian Roncaglia (bronzo). Da sottolineare, anche le ottime prestazioni di Andrea Mura e Daniel Usai, che pur lottando con onore e classe, non sono riusciti ad entrare nel medagliere.

Il finale nel pomeriggio, invece, con l’entrata in gara degli Junior (2002-2002) e dei Senior (1982-2000), si è tinto di oro. Prima con Roberto Angius, che in finale dopo soli 26”, ha messo fuori gioco il suo avversario per ko; poi con Alessandro Usai, che arrivato in finale dopo una semifinale a senso unico, ha dominato ed entusiasmato il pubblico, vincendo per superiorità. Bravo anche Vincenzo Parrino, oro nella -54kg. cinture rosse. Rammarico per Maurizio Fiori, che in finale, in vantaggio 25-18, ha perso l’incontro per somma di ammonizioni. I tre ori dei Senior portano il Team Antonio Carta sul terzo gradino del podio come società classificata, su 22 presenti. Soddisfatto il maestro Carta: «La partenza non è stata molto sprintosa. Ma nel finale ci siamo rifatti con degli ori prestigiosi. Sono orgoglioso di tutti i miei atleti che hanno dimostrato di essere dei veri combattenti, senza mai tirarsi indietro. La nostra preparazione continua in vista delle nuove gare in programma».
© 2000-2018 Mediatica sas