Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieportotorresCronacaVandalismo › Raid teppistico a Balai: distrutti cassonetti e impianto irrigazione
Mariangela Pala 6 febbraio 2017
I vandali si sono scagliati sui cassonetti dei rifiuti porta a porta posizionati sul ciglio delle villette, situate di fronte la chiesa di Balai Vicino, danneggiando i contenitori e spargendo l’immondizia sui marciapiedi. Episodi che si aggiungono ad altre situazioni di degrado denunciate più volte dal consigliere Davide Tellini.
Raid teppistico a Balai: distrutti cassonetti e impianto irrigazione


PORTO TORRES - Ennesimo raid teppistico in prossimità del Parco di Balai. Il maltempo non ha scoraggiato i vandali spesso artefici di azioni deprecabili che danneggiano l’immagine di Porto Torres. Questa volta si sono scagliati sui cassonetti dei rifiuti porta a porta che giornalmente vengo posizionati sul ciglio delle case dai residenti delle villette, situate di fronte la chiesa di Balai Vicino, danneggiando i contenitori e spargendo l’immondizia sui marciapiedi.

Non contenti i vandali - entrati in azione nella notte – hanno anche stracciato i tubi dell’impianto di irrigazione pubblica e i tubi di irriguo delle abitazioni, abbandonando sulla strada l’erogatore dell’acqua. Questa mattina la sorpresa degli abitanti della zona, stanchi di fare da bersaglio di bande di balordi che in preda all’alcol e per puro divertimento deturpano la città. L’ennesimo atto d’inciviltà che nei pressi del parco di Balai, si manifesta di tanto in tanto.

Episodi che si aggiungono ad altre situazioni di degrado denunciate più volte dal consigliere Davide Tellini. «Non si possono più tollerare le scene di imbarbarimento che sono all’ordine del giorno - dichiara Tellini – senza che l’amministrazione spenda una sola parola sui gesti vandalici ma al contrario sostiene azioni illegali che vengono compiute da tempo».

E così tra auto bruciate, muri imbrattati e danni sui beni della comunità, si assiste troppo spesso ad una situazione di incuria e di degrado dove purtroppo gli autori di questi atti ignobili l’hanno sempre fatta franca, riuscendo a dileguarsi dai luoghi presi di mira e scomparire indisturbati, favoriti anche dall’ora scelta per mettere in atto le loro bravate che avvengono spesso durante la notte quando le strade sono praticamente deserte e meno pattugliate, vista l’ora, dalle forze dell’ordine che non possono entrare in azione. Si ripropone il problema della sicurezza, una questione che chi governa la città non può permettersi di trascurare.
© 2000-2017 Mediatica sas