Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieportotorresCronacaIncendi › A fuoco un pick-up: ancora allarme incendi a Porto Torres
Mariangela Pala 11 febbraio 2017
Nella notte un altro atto incendiario ai danni di un furgoncino pick-up parcheggiato in via Veneto nel quartiere del Villaggio Satellite. L’autocarro, di proprietà di un ragazzo, un muratore di 22 anni, è stato salvato dalle fiamme grazie all’intervento tempestivo dei vicini
A fuoco un pick-up: ancora allarme incendi a Porto Torres


PORTO TORRES - Ancora fuoco e paura. Non accenna ad arrestarsi l’escalation di auto bruciate. Nella notte un altro atto incendiario ai danni di un furgoncino pick-up parcheggiato in via Veneto nel quartiere del Villaggio Satellite. L’autocarro, di proprietà di un ragazzo, un muratore di 22 anni, è stato salvato dalle fiamme grazie all’intervento tempestivo dei vicini che, poco prima delle cinque del mattino, dopo aver visto l’incendio partito dal pararuote anteriore sono riusciti a spegnere il fuoco. Il furgoncino che il ragazzo utilizzava per recarsi al lavoro è rimasto danneggiato nella ruota anteriore sinistra

Subito dopo è intervenuto il proprietario che ha allertato i vigili del fuoco accorsi sul posto per completare lo spegnimento delle fiamme e mettere in sicurezza l’area. I pompieri hanno anche eseguito un sopralluogo, alla presenza dei carabinieri della stazione locale guidati dal comandante Romolo Mastrolia alla ricerca di tracce utili alle indagini. La pista dolosa resta quella più accreditata. Sono in corso maggiori accertamenti da parte dei militari dell’Arma, i quali ascolteranno il proprietario del pick-up, per risalire ad eventuali elementi che possano mettere in evidenza la volontà da parte di qualcuno di lanciare un messaggio intimidatorio.

Sale ancora il numero delle auto incendiate e si riaccende la polemica sulla sicurezza in città minata dai continui atti vandalici dove ignoti agiscono indisturbati ignorando ogni regola e procedendo secondo comportamenti ormai standardizzati attraverso l’utilizzo della diavolina o altre sostanze, sicuri di colpire inosservati il bersaglio. Un copione che si ripete troppe volte. Un’altra auto, una Opel Agila di proprietà di una donna di 56 anni, dipendente di una mensa aziendale, era andata a fuoco pochi giorni fa in via dell’Autonomia presso il Villaggio Verde, altro quartiere densamente popolato. Il sindaco Sean Wheeler in seguito agli ultimi atti vandalici che hanno colpito la stazione marittima, le spiagge e le aree verdi del lungomare aveva scritto al Prefetto per chiedere l’autorizzazione ad avvalersi di soggetti qualificati a svolgere attività di controllo e di vigilanza del territorio nella notte.
27/3/2017
Momenti di paura nel primo pomeriggio sulla strada Guasila-Segariu, quando un pullman, dopo aver fatto scendere un gruppo di studenti e passeggeri per un guasto, ha ripreso la corsa per raggiungere l´officina. Poco dopo, ha preso fuoco. L´autista ha fatto appena in tempo a mettersi in salvo prima che il mezzo venisse completamente distrutto dalle fiamme
© 2000-2017 Mediatica sas