Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaPolitica › «La sinistra algherese alimenta l´odio»
Red 16 febbraio 2017
Farris (CasaPound): non cadremo nella trappola dell´odio politico voluta dalla sinistra Algherese. Il gruppo politico di estrema destra replica alla lettera aperta inviata al sindaco mario Bruno da un gruppo di cittadini antifascisti
«La sinistra algherese alimenta l´odio»


ALGHERO - Botta e risposta a suon di lettere e comunicati ad Alghero. CasaPound Italia risponde alla lettera inviata da circa 50 cittadini Algheresi al sindaco Mario Bruno, in cui si chiede al primo cittadino di non autorizzare più banchetti ed iniziative dell'associazione nella città di Alghero [LEGGI].

«In un epoca in cui anche i comici diventano leader politici non poteva mancare chi, millantando il ruolo di tutore della democrazia e libertà, vorrebbe vietare le iniziative e l'espressione alla nostra associazione, arrogandosi il diritto di decidere chi abbia diritto di parola perché incapace al confronto politico - afferma Andrea Farris Coordinatore Regionale di CasaPound Italia - ma dubitiamo fortemente che i cittadini Algheresi si lascino abbindolare».

«Non ci faremo trascinare nella logica degli opposti estremismi da poche persone mosse da odio politico -continua Farris - ma continueremo con serenità a portare avanti le nostre iniziative al fianco dei cittadini. CasaPound Italia partecipa ormai da anni alle competizioni elettorali accettandone le regole, ed eleggendo in tutta Italia consiglieri comunali - prosegue Farris - mentre la lettera inviata al sindaco sa tanto di un estremo tentativo per far salire la tensione e impedire qualunque tipo di confronto politico».

«Crediamo sinceramente che i problemi di Alghero siano il lavoro, la lotta alla povertà, il recupero di Fertilia, il rilancio dell'aeroporto - conclude Farris - e riteniamo quindi che i firmatari della lettera avrebbero fatto meglio a stilare un elenco delle proprie proposte per supportare i cittadini, piuttosto che chiedere la censura di chi la propria rivoluzione ha ancora il coraggio di portarla in piazza, senza cercare il supporto di padrini e padroni a capo delle istituzioni».
19:25
Polemiche ad Alghero. «I signori consiglieri chiedano scusa e rettifichino quanto detto. Che questa sia l’ultima volta che persone libere siano utilizzate come strumento da campagna elettorale»
15/10/2017
Porcu e Ferrara (Alghero): «Preso atto del contenuto degli stessi atti giuntali nn. 240 e 270, entrambi del 2017, aventi ad oggetto la gestione degli stalli siti nel parcheggio interrato multipiano di via Brigata Sassari, che, a nostro avviso, parrebbero viziate da gravi irregolarità, formali e sostanziali, chiediamo l’annullamento in autotutela delle suddette delibere»
16/10/2017
Sabato, si è tenuta a Sassari la riunione degli iscritti al Partito dei sardi, propedeutica all´assemblea nazionale che si terrà a breve. Presenti i maggiori dirigenti nazionali, tra cui il presidente Paolo Maninchedda, il segretario Franciscu Sedda ed una folta delegazione algherese
16/10/2017
Anche il sindaco di Sassari aderisce allo sciopero della fame per lo Ius Soli. Il primo cittadino ha scelto di digiunare domani. L´iniziativa, che ha preso il via il 3 ottobre, Giornata nazionale in memoria delle vittime dell´immigrazione, conta ad oggi l´adesione di 1300 tra insegnanti e parlamentari, cittadini e membri del Governo
© 2000-2017 Mediatica sas