Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaAmministrazione › Rifiuti a Ciclat: c'è la firma. Avvio d´urgenza il 26 aprile
M.V. 23 febbraio 2017
Firmata oggi dal dirigente competente Giovanni Spanedda, la consegna anticipata in via d'urgenza dell'appalto di nettezza urbana alla Ciclat Trasporti Soc.Coop., dando contestuale mandato alla Centrale Unica di Committenza per la stipula del contratto
Rifiuti a Ciclat: c'è la firma
Avvio d´urgenza il 26 aprile


ALGHERO - C'è la firma che autorizza l'esecuzione anticipata - considerata l'urgenza e la tipologia di appalto - del nuovo servizio di nettezza urbana della città di Alghero alla Ciclat. Come anticipato dal Quotidiano di Alghero, l'Amministrazione rompe gli indugi e dà seguito alla sentenza del Consiglio di Stato. In attesa della verifica dei documenti per la firma contrattuale, si avviano così tutte le operazioni che porteranno all'accantieramento e al successivo avvio definitivo del servizio [LEGGI] previsto per il 26 aprile. Si tratterà di una vera e propria fase di start-up, in attesa dello sblocco a tutti gli investimenti previsti nel capitolato, ma vincolati all'ultimo grado di giudizio nel ricorso intentato dalla De Vizia Transfer spa (sentenza prevista per maggio) [LEGGI]. Per la città si tratta di una vera e propria svolta. La fine di un "incubo" lungo circa dieci anni [GUARDA L'ESCALATION].

Di seguito, la nota stampa ufficiale dagli uffici comunali di Sant'Anna.

Come è noto, la gara per l'affidamento del nuovo appalto per la gestione integrata dei rifiuti urbani di Alghero è stata aggiudicata in via definitiva alla Ciclat Trasporti Soc.Coop. già dal mese di giugno 2016, al cui giudizio hanno concorso i più recenti orientamenti giurisprudenziali. Il 16 febbraio 2017, la sezione Quinta del Consiglio di Stato, respingendo l'appello della Ambiente 2.0, ha confermato la piena e legittima validità dell'aggiudicazione, evidenziando gravi errori degli uffici interessati dal procedimento di gara che aveva portato alla prima aggiudicazione in favore di Ambiente 2.0 e su questo, con gli organi competenti, l'Amministrazione si riserva gli opportuni approfondimenti ed eventuali provvedimenti. Nelle more dell'effettivo affidamento del servizio a Ciclat, ogni dubbio avanzato sull'obbligo di eseguire la sentenza del CdS, è stato fugato grazie all'intervento attivo del segretario generale, accompagnato anche da un accurato parere legale richiesto dalla Giunta comunale. E' oltremodo chiaro che - laddove il comportamento del dirigente fosse continuato ad essere inerte - il segretario generale, su richiesta dell'Amministrazione comunale si sarebbe assunto la responsabilità di intervenine nel procedimento per eseguire la sentenza del CdS e permettere l'attivazione del servizio. L'Amministrazione pertanto, in data odierna, ha proceduto con la consegna in via d'urgenza dell'appalto alla Ciclat Trasporti Soc.Coop., dando contestuale mandato alla Centrale Unica di Committenza per la stipula del contratto, come previsto dal Codice degli Appalti. Per il solo tempo strettamente necessario all'espletamento di tutte le pratiche burocratiche - trattandosi di servizio primario essenziale - ne è ammessa la prosecuzione in regime di proroga in capo all'Ambiente 2.0.

Le dichiarazioni del sindaco Mario Bruno. «A noi interessa la città pulita, nient'altro - sottolinea il primo cittadino - non possiamo trascorrere un'altra stagione senza il nuovo servizio di nettezza urbana. E' il momento della svolta, responsabile, doverosa. E ce la dobbiamo fare a tenere pulita la città, con la collaborazione della nuova impresa e di tutti i nostri concittadini. È troppo importante per la nostra città, per noi residenti, per l'immagine di Alghero, per la sua vocazione turistica. Ho chiesto soprattutto massimo impegno per la raccolta differenziata, per una campagna informativa che raggiunga scuole e famiglie, per un servizio più efficace e per un sistema di controlli più attento».

Nella foto: il dirigente del settore Ambiente del Comune di Alghero Giovanni Spanedda
16:30
Relazione | Alghero ha il Piano di Assetto Idrogeaologico con un ritardo di 11 anni: la presa d´atto dello studio mette in guardia innanzitutto da eventi eccezionali e obbliga le amministrazioni competenti ad intervenire con opere di mitigazione. Le parole dell´ingegner Cambula che ha redatto lo studio fanno riflettere
22:03
I portavoce del Movimento 5 stelle nel Consiglio comunale di Alghero Graziano Porcu e Roberto Ferrara commentano la seduta della massima assise cittadina di lunedì
13/12/2017
Il consigliere comunale in aula parla di presa in giro per l´agro e col gruppo di Forza Italia dice: «ingiustizia che interesserà le sedi deputate a ristabilire l´equità». Gli risponde a distanza Tonina Desogos: catastrofismo surreale
12/12/2017
Il gruppo consiliare del Pd di Alghero, in sintonia e sinergia con la Segreteria cittadina, esprime soddisfazione per la presa d´atto del Consiglio comunale del Piano di Assetto Idrogeologico, ma la mancata partecipazione dei consiglieri di minoranza non è passata inosservata ai Dem
12/12/2017
Inutile sottolineare l´importanza dell´approvazione del Piano di Assetto idrogeologico, atteso ad Alghero da molti anni. Grande soddisfazione per i Comitati di Borgata di Maristella, Guardia Grande - Corea, Sa Segada - Tanca Farrà. Nelle prossime ore il video integrale del consiglio comunale
12/12/2017
La presa d´atto del Piano di Assetto Idrogeologico, oltre che essere un atto dovuto al fine di programmare e progettare tutte le eventuali opere di mitigazione realizzabili, fotografa la reale situazione idraulica del territorio. Ma non mancano le voci contrarie, come quella dell´ex consigliere Pietro Bernardi
12/12/2017 video
La presa d´atto del potenziale rischio idrogeologico del territorio comunale, come facilmente comprensibile, è alla base di tutta la pianificazione urbanistica territoriale. Lunedì il Consiglio comunale di Alghero ha adottato il Piano di Assetto Idrogeologico colmando una grave carenza del passato. Sul Quotidiano di Alghero le immagini esclusive della seduta consiliare (per problemi tecnici manca il finale di seduta)
© 2000-2017 Mediatica sas