Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesassariSpettacoloArte › Nicola Virdis spiega i segreti della giocoleria
Red 25 febbraio 2017
Un nuovo workshop per il ciclo “FormAttori di Tribù”, organizzati da Associazione ArtsTribu, avrà per protagonista l’artista sassarese
Nicola Virdis spiega i segreti della giocoleria


SASSARI - Si intitola “Dal Gioco Alla Giocoleria” il prossimo workshop del ciclo “FormAttori di Tribù”, i seminari di teatro aperti a tutti organizzati dall’Associazione ArtsTribu di Sassari. Dopo i precedenti appuntamenti, che si susseguono da novembre, e che hanno visto alternarsi “in cattedra” alcuni dei nomi più interessanti del panorama teatrale isolano, questa volta l’appuntamento, previsto per sabato 4 e domenica 5 marzo alla Palestra Gymnica, in Via Carlo Felice, avrà come protagonista un vero maestro della giocoleria e dell’arte circense.

«Il seminario, spiega il docente, è fatto apposta per riscoprire il gioco puro e semplice mettendosi alla prova, sempre e comunque col sorriso. Non si può smettere di giocare, il gioco ha fatto parte, fa e farà sempre parte della nostra vita». Si sfideranno i propri limiti attraverso le tecniche della giocoleria classica per arrivare a semplici, ma efficaci risultati, creando magicamente sketch e situazioni davvero divertenti usando sempre e solo un linguaggio pulito ed alla portata di tutti.

Per il workshop ci sono ancora dei posti disponibili: la partecipazione è aperta a chiunque voglia approcciarsi a questo mondo per la prima volta o anche a coloro che abbiano già maturato dell’esperienza sul campo e vogliano perfezionarsi. Per ulteriori informazioni e per riservare il proprio posto, è attivo il numero 346/0975646 e la mail info@artstribu.it. Il programma completo del workshop è consultabile sul sito internet di Artstribù.

Nella foto: Nicola Virdis
11:43
Il murale si estende per una lunghezza di 65metri ed è il primo in assoluto realizzato in città. L’opera verrà inaugurata martedì mattina, nei giardini di Corso Asia, e sarà un evento con tanti spettacoli a far da cornice in una giornata di festa
24/3/2017
Secondo una prima ipotesi, il ciclo pittorico risalirebbe al Seicento e rappresenterebbe l´Annunciazione e la Nascita della Vergine. Tutto è avvenuto per caso: nel corso del montaggio di un ponte necessario per lavorare sull´altare sono emersi gli affreschi
© 2000-2017 Mediatica sas