Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroEconomiaAeroporto › 363.726 passeggeri persi: Pili incalza Delrio
M.V. 6 marzo 2017
L'ex presidente della Regione Mauro Pili ha protocollato una nuova interrogazione indirizzata al Presidente del Consiglio dei Ministri Paolo Gentiloni e al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti Graziano Delrio sull'aeroporto di Alghero. Intanto il territorio attende le prime mosse dell'F2i
363.726 passeggeri persi: Pili incalza Delrio


ALGHERO - 363.726 passeggeri persi negli ultimi tredici mesi dall'aeroporto di Alghero sono un trend troppo negativo per non destare preoccupazione e allarmismo nel territorio. Soprattutto quando il report annuale nazionale del 2016 segna un eloquente +4,6% sull'intera rete aeroportuale italiana, e inaugura il 2017 con un +11% di transiti rispetto al gennaio 2016. Il -29,2% registrato ad Alghero a gennaio corrisponde anche al dato peggiore tra gli scali aeroportuali d'Italia, e questo avviene nonostante una nuova proprietà (la F2i) e le rassicurazioni che nei mesi scorsi Governatore, Ministro e presidente Enac avevano dispensato a Sindaci e imprenditori.

Alle porte della summer 2017 così, l'unica certezza rimane la riapertura dell'hub Rynanir, nel frattempo diventato stagionale (unico caso in Europa) del 26 marzo [LEGGI]. Ripartono le operazioni in regime di low cost su Bratislava, Memmingen, Londra Stansted, Francoforte, Bruxelles ed Eindhoven, a cui e aggiungeranno i collegamenti Wizzair per Budapest, Bucarest, Katowice, Varsavia, quelli Smartwings su Praga, la novità Europlayas per Madrid e Valencia. Il resto saranno voli interni (Alitalia e easyJet). Una situazione ancora troppo cupa e incerta per non destare qualche preoccupazione, così in assenza di novità significative, è il sindaco Mario Bruno - nei mesi scorsi a capo di un centinaio di Primi cittadini sardi in difesa dello scalo del Nord Sardegna - a rompere gli indugi. «Servono assolutamente i voli per la Spagna e la Catalogna e un rafforzamento dei voli italiani e nei mercati obiettivo europei» ha sottolineato, anticipando un incontro con i Sindaci del territorio e il sistema delle imprese per fare il punto della delicata situazione.

Nel frattempo alla Camera dei Deputati l'ex presidente della Regione Mauro Pili (Unidos) ha protocollato una nuova interrogazione indirizzata al Presidente del Consiglio dei Ministri Paolo Gentiloni e al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti Graziano Delrio. Pili si rifà proprio alle dichiarazioni pubbliche del Ministro del settembre 2016 - «sono convinto che su Alghero ci vorranno ancora alcune settimane di lavoro, si potrà raggiungere un buon accordo. Stiamo seguendo da vicino la vicenda», «perché la chiusura di un aeroporto regionale significa una caduta dell'economia territoriale» - e a quelle di Vitto Riggio - «mi auguro che dopo Pescara venga risolta anche la questione Alghero».

Pili, constatato il tracollo di passeggeri conseguenti (circa il 90 per cento di quelli internazionali nel solo dicembre 2016) chiede «se non si intenda spiegare le ragioni di affermazioni, poi rivelatesi prive di fondamento, nel bel mezzo di una trattativa d'acquisto dell'aeroporto di Alghero». E ancora: «se non si ritenga di dover esaminare le ragioni di tale tracollo di un aeroporto strategico come quello di Alghero e se non si siano verificate azioni tese a favorire altri interessi a scapito dello stesso scalo e dell'intero territorio»; «se non si intenda chiedere conto a Ryanair delle ragioni di tali mancato rilancio dell'aeroporto di Alghero nonostante la stipula di un'intesa con lo stesso Ministero delle infrastrutture e dei trasporti per sviluppare importanti investimenti in Italia».
22/4/2017
La nuova tratta collegherà Cagliari ad Amsterdam una volta alla settimana e dall`8 luglio al 3 settembre, il volo sarà giornaliero.
© 2000-2017 Mediatica sas