Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieportotorresPoliticaLavoro › Porto Torres: vertenza Edicom arriva dal Prefetto
Mariangela Pala 6 marzo 2017
Si è tenuto questa mattina in Prefettura a Sassari l’incontro presieduto dal Prefetto Giuseppe Marani relativo alla vertenza dei lavoratori edili dell’ex petrolchimico di Porto Torres
Porto Torres: vertenza Edicom arriva dal Prefetto


PORTO TORRES - Si è tenuto questa mattina in Prefettura a Sassari l’incontro presieduto dal Prefetto Giuseppe Marani relativo alla vertenza dei lavoratori edili dell’ex petrolchimico di Porto Torres. Hanno partecipato i segretari Fillea – Cgil, Salvatore Frulio, Filca-Cisl Luca Scano e Feneal-Uil Marco Foddai oltre ai loro delegati.

«Abbiamo espresso la nostra preoccupazione sui 25 lavoratori Edicom dichiarati in esubero – hanno detto i sindacati - considerato che la stragrande maggioranza dei lavoratori, viene da percorsi di ammortizzatori sociali che nell’ultimo anno ha interessato tutti tanto che l’esasperazione per un eventuale perdita del lavoro può causare problemi di ordine pubblico». I segretari delle tre sigle Fillea, Filca e Feneal avevano chiesto un confronto urgente con il prefetto di Sassari per coinvolgere le forze politiche regionali e nazionali, al fine di sensibilizzare le forze politiche regionali e nazionali, affinché si potesse trovare soluzione alla carenza di lavoro, «che oggi troppo spesso è bloccato dalla burocrazia, trovando soluzioni nel famoso “addendum” che sino ad oggi è stato disatteso proprio dalla politica».

Si tratta del documento allegato al protocollo della chimica verde sottoscritto nel 2011 in cui si tutelavano le maestranze locali in casi di assunzione di appalti. L’impegno ottenuto dal Prefetto Marani è quello dell’istituzione di un tavolo di confronto tra le imprese edili dell’indotto, le committenti Versalis, Matrìca e Syndial e i rappresentanti sindacali Fillea, Filca e Feneal, allarmati per quanto sta avvenendo ai lavoratori impegnati nei lavori di manutenzione presso la zona industriale di Porto Torres, a seguito del cambio di appalto che spesso è causa di esuberi.
17/10/2017
Rispondere al profluvio di comunicati imprecisi che arrivano dal centrodestra è un lavoro tanto noioso quanto inutile, ma quando tali comunicati finiscono per produrre informazioni errate e dannose per i cittadini non ci si può esimere dalla risposta
16/10/2017
Dura presa di posizione di Desirè Manca e Maurilio Murru in riferimento alla mancanza di comunicazione fra Sassari e Cagliari a discapito dei lavoratori: «Una pec della Regione Sardegna arriva al Comune di Sassari e nessuno la apre ma, soprattutto, nessuno si preoccupa del fatto che a Cagliari ad un tavolo di discussione così importante che affronta i temi del lavoro non c’è Sassari. Nessuno dice niente, nemmeno una telefonata. Ogni commento è superfluo, ma il fatto è grave, molto, e merita una spiegazione, subito»
16/10/2017
Il direttore generale dell’Agenzia, Massimo Temussi precisa che «la riapertura del Centro per l’impiego a Porto Torres è l’ennesimo tassello nella riorganizzazione del sistema di politiche attive per il lavoro che l’Aspal ha intrapreso dalla sua nascita, con la legge 9 del maggio dello scorso anno, che ha racchiuso sotto una gestione unitaria, con la regia regionale dell’Agenzia, tutti gli uffici territoriali del lavoro»
16/10/2017
Sabato, i lavoratori della miniera di bauxite hanno raggiunto gli operai del Geoparco che occupano il tetto di San Nicola da cinque giorni. L´incontro fra i due presìdi di protesta unisce due vertenze fondamentali per il territorio
© 2000-2017 Mediatica sas