Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesassariOpinioniSolidarietàAzioni concrete e non mimose
Simone Testoni 8 marzo 2017
L'opinione di Simone Testoni
Azioni concrete e non mimose


8 marzo, non servono le mimose ma atti concreti. C’è bisogno di un vero sostegno a chi ne ha bisogno. C’è bisogno di lavoro, Stato sociale fondato sul principio di uguaglianza sostanziale, annullamento delle disuguaglianze sociali. C’è bisogno di rispetto della dignità delle persone. Per questi e per tanti altri motivi – anche per quest’anno – abbiamo voluto ribadire con forza la volontà di voler superare il ricorso ad inutili usi di “fiori e ricordini” di nessuna valenza sociale e, soprattutto, fortemente penalizzanti e offensivi per quel rispetto delle persone di cui molte e troppe volte ci ricordiamo solo in occasione di eventi di importanza e rilevanza nazionale.

Il percorso iniziato anno fa ci porta ad essere sempre più vicini sia a chi deve affrontare terribili sfide per vedere tutelati anche solo i diritti più semplici del vivere quotidiano in una società civile, sia a chi ha bisogno di un sostegno, di un aiuto, di una parola utile e non interessata, di un atto di vera solidarietà sociale. L’8 marzo 2017 lo vogliamo celebrare con un gesto di partecipazione verso l’Associazione Italiana Sclerosi Multipla (A.I.S.M.), contribuendo, con un piccolo ma concreto, sostegno economico alle numerose attività che l’Associazione ha in essere ogni giorno su tutto il territorio nazionale.

In Italia sono 65 mila le persone con sclerosi multipla, ma circa 43 mila sono donne. La malattia viene loro diagnosticata tra i 20 e i 30 anni, proprio nell’età più ricca di progetti, quando si investe nella vita familiare e lavorativa, nei sogni, nei progetti, negli affetti. Quando la sclerosi multipla entra nella vita di una donna, investe la sfera personale, quella della vita di coppia, interferisce con il suo essere mamma e con la gestione della famiglia; l’accompagna ogni giorno al lavoro e in tutte le dimensioni della vita sociale.

Cronica, imprevedibile ed invalidante la sclerosi multipla è una delle più gravi malattie del sistema nervoso centrale. Ogni anno vengono diagnosticati 2000 nuovi casi: uno ogni 4 ore. Di questi nuovi casi, ogni anno, 1.200 persone sono donne. Vivere con la Sclerosi Multipla è una sfida continua, che porta con sé effetti non solo fisici ma psicologici, sociali ed economici e che costringe ogni donna a reinventarsi in ogni ruolo, adolescente, giovane donna, moglie, figlia, madre, lavoratrice, a ricostruire costantemente la propria identità femminile. È una prova impegnativa che le donne con la Sclerosi Multipla possono e devono vincere, per essere sempre protagoniste della propria vita. Con questo gesto la nostra Ugl Chimici Sassari ribadisce la volontà sia verso una vera e partecipata solidarietà, sia verso una politica sociale che ponga al centro dell’attenzione il rispetto dei diritti fondamentali dell’agire quotidiano.

*Per Ugl Chimici Sassari
Commenti
13:03
La premiazione del programma di sostegno al tessuto sociale del territorio abbinato alla tappa in Sardegna del circuito femminile di corsa solidale, organizzato da 42K in collaborazione con Apd Miramar, si svolgerà lunedì mattina, nella Sala Eventi dell’Assessorato comunale allo Sport
22/3/2017
In programma sabato sera, all’Auditorium del Centro culturale Antonio Pazzola di Sennori, il concerto aperitivo per commemorare il fotografo, curato dall’Associazione Obiettivo Anedda, con il patrocinio della Regione autonoma della Sardegna, del Comune di Sennori e della Cantina Santa Maria La Palma
© 2000-2017 Mediatica sas