Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaPoliticaPolitica › Contrasto povertà, Lai (Pd): la strada giusta
Red 13 marzo 2017
«Contrasto alla povertà assoluta, provvedimento nella giusta direzione. Estendere la platea con la legge di bilancio», dichiara il senatore del Partito Democratico Silvio Lai
Contrasto povertà, Lai (Pd): la strada giusta


SASSARI - «Al Senato abbiamo approvato la legge delega per le norme di contrasto alla povertà, di riordino delle prestazioni e del sistema degli interventi e dei servizi sociali. È una norma che apre una strada che va nella giusta direzione, che mira ad un aiuto concreto alle famiglie italiane in difficoltà estrema, rivedendo gli strumenti in uso ora diversificati, ingiusti e inadeguati». Lo afferma il senatore del Partito Democratico Silvio Lai al termine della discussione e votazione nell’aula di Palazzo Madama del disegno di legge delega per il contrasto alle povertà.

«I numeri sono importanti e in aumento e per questo motivo credo che il provvedimento approvato oggi rappresenti un primo, pur importante, passo. A questo dovranno seguirne altri per riuscire ad arrivare a tutte le persone che vivono in condizioni di povertà assoluta, così come giustamente è stato sollecitato in questi mesi da quelle associazioni e organizzazioni del terzo settore, come le mie Acli, che quotidianamente vivono la frontiera della povertà, provando a dare aiuto e dignità alle persone», dichiara il rappresentante del Pd a Palazzo Madama.

«Due sottolineature tra le altre. In primo luogo – spiega Lai - occorre estendere gli interventi previsti da questa legge a tutti coloro che ne hanno diritto. Per farlo servono scelte precise, da impostare già nel prossimo Def e da confermare poi nella legge di bilancio. È un passo determinante e il nostro impegno deve essere quello di continuare su questa strada. In secondo luogo, con questa norma si affronta con serietà e nel concreto il problema. La creazione del reddito di inclusione consente non solo di dare un aiuto economico, ma prevede anche l’attivazione di progetti personalizzati che possono aiutare i beneficiari a reinserirsi nel mondo del lavoro. Non solo assistenzialismo dunque e questo non può che essere un elemento caratterizzante di questa norma, rispetto ad altre proposte demagogiche e populiste. Infine, oltre all’intervento economico, la legge delega affronta anche il delicato tema della necessità di riorganizzare, di unificare e di strutturare tutti gli strumenti di lotta alla povertà».

«Le somme stanziate sono le più ingenti messe a disposizione fino ad oggi da un Governo. E nei prossimi sei mesi si dovranno rendere operative in decreti attuativi le misure previste in questa legge. Riteniamo sia stato fatto una grande sforzo ma, come detto, pensiamo che viste le dimensioni del fenomeno si debba lavorare per fare ancora di più, per arrivare a tutte le persone in povertà assoluta, dando gli strumenti per uscire definitivamente da quella condizione. Per questo – conclude Silvio Lai - credo che sarà fondamentale l’apporto in termini di sollecitazione e di proposta delle associazioni di volontariato e promozione sociale, per realizzare il nuovo sistema, sviluppare i nuovi strumenti e vigilare sulla loro applicazione».

Nella foto: il senatore Silvio Lai
24/4/2017
Per cui l’informazione che è stata data, oltre ad essere palesemente erronea, è sottesa a creare destabilizzazioni per il corretto esercizio amministrativo degli organi di governo del Comune
24/4/2017
Emendamento portato all´ordine del giorno dal Movimento Cinque Stelle sul "bonus gratitudine" governativo di 500 euro destinato ai migranti da "impiegare nell´attuazione di politiche sociali a sostegno delle famigli e in grave stato di disagio"
19:18
Il presidente della Regione autonoma della Sardegna Francesco Pigliaru è intervenuto oggi, a Badde Salighes, all´inaugurazione di Villa Piercy come nuova sede dell´Unione che riunisce Birori, Bolotana, Bortigali, Dualchi, Lei, Macomer, Noragugume, Silanus e Sindia
© 2000-2017 Mediatica sas