Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieportotorresCulturaLibri › Simoni presenta il suo romanzo a Porto Torres
Mariangela Pala 15 marzo 2017
Il romanziere storico Marcello Simoni sarà ospite venerdì 17 marzo, alle ore 18 presso la libreria Koinè per presentare la sua nuova opera "Il marchio dell´inquisitore" edito da Einaudi
Simoni presenta il suo romanzo a Porto Torres


PORTO TORRES - Il romanziere storico Marcello Simoni sarà ospite venerdì 17 marzo, alle ore 18 presso la libreria Koinè per presentare la sua nuova opera "Il marchio dell'inquisitore" edito da Einaudi. Introduce l'autore Roberto Sanna, giornalista de La Nuova. Il libro racconta la città di Roma durante il “Secolo di Ferro”, a pochi giorni dall'inizio del XIII giubileo. La danza macabra incisa su un opuscolo di contenuto libertino sembra aver ispirato l'omicidio di un religioso. Sul caso viene chiamato a investigare l'inquisitore Girolamo Svampa, nominato commissarius dagli alti seggi della curia capitolina.

Ad aiutarlo, tra ritrovamenti di libelli anonimi e strani avvistamenti di un uomo mascherato, ci sono padre Francesco Capiferro, segretario della Congregazione dell'Indice, e il fedele bravo Cagnolo Alfieri.
L'indagine, che porta lo Svampa a scontrarsi con personaggi potenti,
si rivela subito delicata e pericolosa: prima che si arrivi alla
soluzione del mistero ci saranno altri morti. Porta sul collo,
impresso a fuoco, il marchio di un roveto ardente. È razionale come
uno scienziato, eppure esperto di demonologia e stregoneria.

È scostante, abitudinario, con una patologica avversione per la fugacità
del presente; per lui esiste solo la certezza inalterabile di ciò che
è già accaduto. Con l'inquisitore Girolamo Svampa, Marcello Simoni
inventa una straordinaria figura di detective, qui alle prese con un
intricato mistero nella Roma barocca di Urbano VIII. Il cadavere di un
uomo incastrato dentro un torchio tipografico. Un investigatore, il
cui passato è un mistero perfino per lui, alle prese con intrighi
politici, segreti ecclesiastici e vendette private. Una vicenda
tesissima ambientata nell'Italia del Seicento, dove la diffusione
della stampa sta aprendo le prime crepe nelle mura dell'oscurantismo.

L’autore Marcello Simoni classe 1975, ex archeologo e bibliotecario, è laureato in Lettere ed ha pubblicato diversi saggi storici. Con “Il mercante” di libri maledetti, romanzo d’esordio, è stato per oltre un anno in testa alle classifiche e ha vinto il 60° Premio Bancarella. I diritti di traduzione sono stati acquistati in diciotto Paesi. Con la Newton Compton ha pubblicato La biblioteca perduta dell’alchimista, Il
labirinto ai confini del mondo, secondo e terzo capitolo della
trilogia del famoso mercante; L’isola dei monaci senza nome, con il
quale ha vinto il premio Lizza d’Oro 2013, e La cattedrale dei morti.
Nel 2014 è uscito L’abbazia dei cento peccati, primo capitolo di una
nuova trilogia, a cui seguono L’abbazia dei cento delitti e L'abbazia
dei cento inganni.
15:57
Venerdì sera la giornalista di Sky presenterà il suo libro, edito da Baldini & Castoldi, alla Camera di Commercio di Sassari. Sabato, invece, sarà tra i relatori del Convegno Stile Lìberos in programma a Nuoro
15:26
Domani, alle 18, spazio l´editore del Fatto Quotidiano e di Chiarelettere parteciperà all´incontro “L´editore oggi, tra informazione e persuasione”, tappa del festival letterario Éntula. L´appuntamento fa parte del cartellone di eventi collaterali della mostra “L´Arte Nera. Imprimatur et Reprimatur” che racconta la storia della stampa da Gutenberg ad oggi
16:08
Domani sera, Carla Ida Salviati presenterà “Il primo libro non si scorda mai” (Giunti, 2017). Appuntamento alla Libreria Per filo e per segno con Monica Viglioli
13:23
La biblioteca comunale ha attivato il nuovo servizio e un corso base per l´uso del Pc
© 2000-2017 Mediatica sas