Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesassariSaluteScienzeUniStem day all´Università di Sassari
Red 15 marzo 2017
Venerdì 17 marzo anche a Sassari è l´UniStem Day. IX edizione della giornata europea dedicata alla ricerca sulle cellule staminali. Ospite d´onore l´olimpionico Luigi Lodde
UniStem day all´Università di Sassari


SASSARI - Anche quest'anno l'Università di Sassari partecipa alla IX edizione dell'Unistem Day, giornata europea dedicata alla ricerca sulle cellule staminali, in programma nell'Auditorium Dessì-La Marmora venerdì 17 marzo a partire dalle 9.30. Con il coordinamento della Senatrice Elena Cattaneo e del team di UniStem, il Centro di ricerca sulle Cellule staminali dellUniversità degli Studi di Milano, il 17 marzo 75 Atenei ed Istituti di ricerca in 7 paesi europei coinvolgeranno contemporaneamente più di 27.000 studenti in seminari, discussioni, tavole rotonde e attività in laboratorio, rendendoli i protagonisti di una giornata interamente dedicata alla scienza.

Danimarca, Germania, Italia, Spagna, Serbia e Svezia proseguono il loro impegno nella divulgazione scientifica per i ragazzi con UniStem Day e danno il benvenuto ai colleghi dell’Ungheria che partecipano per il primo anno all’iniziativa. Il diritto alla libertà di ricerca, le ultime scoperte nel campo delle cellule staminali e le tecniche per imparare a riconoscere una bufala scientifica: questi saranno alcuni dei temi che verranno affrontati durante la nona edizione di UniStem Day. Sin dalla sua nascita nel 2009, la manifestazione vuole essere motivo di coinvolgimento, ispirazione e, perché no, divertimento.

All'evento organizzato dall'Università di Sassari nell'Auditorium Dessì-La Marmora in via Montegrappa 2, quest'anno interverranno il Magnifico Rettore Massimo Carpinelli, i docenti Pier Andrea Serra, Paolo Castiglia, Roberto Antonucci (Dipartimento di Scienze chirurgiche, mirochirugiche e mediche Uniss) e Margherita Maioli, che coordinerà la giornata assieme a Laura Manca e Andrea Montella del Dipartimento di Scienze Biomediche dell'Università di Sassari, e a Nicoletta Puggioni, Dirigente Scolastico dell'Istituto Devilla-Dessì- Lamarmora-Sassari.

Si parlerà non solo delle cellule staminali, ma anche dei benefici dei vaccini e dell'utilizzo di modelli animali nella ricerca. Parteciperanno circa 500 studenti provenienti dagli istituti scolastici di Sassari, Nuoro e provincia che avranno l'opportunità di partecipare a un ampio dibattito. Ospite illustre sarà l'olimpionico Luigi Lodde, che parlerà delle doti necessarie per realizzarsi nella vita, così come nella ricerca: impegno costante, dedizione, trasparenza, correttezza e integrità morale. Per l'organizzazione dell'evento locale si ringrazia la Fondazione di Sardegna.

UniStem Day 2017 raggiungerà anche chi non avrà occasione di partecipare di persona: l'evento sarà infatti trasmesso in diretta sul canale video dell'Università degli Studi di Milano. Unistem Day 2017 è dedicato al dr. Ahmadreza Djalali, ricercatore iraniano della medicina dei disastri internazionalmente stimato, detenuto da quasi un anno dal Governo iraniano, senza che sia iniziato alcun processo. Nel chiedere la liberazione del dottor Djalali, si condividerà la riflessione con gli studenti sul modo in cui la libertà di studio e di ricerca sia un valore civile fondamentale. Tutelarlo con azioni concrete è indispensabile al funzionamento degli stati democratici. La libera scienza è, storicamente , necessaria al continuo miglioramento della condizione umana.
Commenti
© 2000-2017 Mediatica sas