Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaCronacaLavoro › Ugl chimici: venerdì sciopero nell´Isola
Red 16 marzo 2017
Si fermeranno per una giornata di sciopero i lavoratori del settore gas-acqua, per rivendicare il diritto al rinnovo del contratto nazionale di lavoro, scaduto da quattordici mesi
Ugl chimici: venerdì sciopero nell´Isola


ALGHERO – Domani, venerdì 17 marzo, si fermeranno per una giornata di sciopero i lavoratori del settore gas-acqua iscritti all'Ugl, per rivendicare il diritto al rinnovo del contratto nazionale di lavoro, scaduto da quattordici mesi. In Sardegna, i lavoratori interessati dallo sciopero saranno oltre 3mila, tra dipendenti Abbanoa, gestore del servizio idrico integrato, dipendenti di Acciona Agua ed Idrotecnica, che gestisco il servizio di depurazione ed i lavoratori del settore distribuzione e vendita di gas.

Lo sciopero sarà articolato secondo le seguenti modalità: i lavoratori turnisti si asterranno per tutta durata della prestazione lavorativa, a partire dall'inizio dell'orario di lavoro di venerdì. In concomitanza dello sciopero saranno comunque garantiti i servizi minimi previsti dalla Legge 146/90 e 83/2000. «Le proposte, quelle datoriali non sono certo migliorative - dichiarano i segretari Ugl chimici Simone Testoni e Francesco Cabras - e non mettono le stesse controparti in contraddizione con il contenuto dei rinnovi contrattuali da esse stesse condivisi, e recentemente firmati, in altri importanti e analoghi settori. I lavoratori del settore, che da sempre sono considerati i parenti poveri fra tutte le categorie - proseguono i sindacalisti - lamentano un forte divario mai colmato, con altre realtà, nonostante il servizio prestato sia fra i più importanti, forse essenziale alla vita di tutti i cittadini».

«La compressione dei diritti, a partire dal demansionamento professionale e dalla relativa possibilità di adibire il lavoratore ad attività dequalificanti fino al pesante inasprimento delle sanzioni disciplinari - concludono i segretari Ugl Chimici - si sommano alla continua ricerca della riduzione dei costi, che va a discapito spesso del servizio reso, alla soppressione delle indennità contrattuali, il drastico abbassamento delle maggiorazioni dello straordinario e sul recupero salariale. Sono queste le ragioni che hanno portato i lavoratori ad indire uno sciopero generale della categoria». I disagi principali saranno quelli rivolti alla clientela. Saranno garantiti esclusivamente i servizi di emergenza.
19:10
Interrogazione sulla mancata erogazione indennità di frequenza e di viaggio per i giovani che hanno partecipato ai corsi di formazione nell´ambito del programma Garanzia Giovani Sardegna
27/3/2017
I 26 lavoratori Geosar di Porto Torres rimasti disoccupati dal 31 dicembre scorso questa mattina si sono presentati in Comune per parlare della loro situazione con il primo cittadino Sean Wheeler assente perchè impegnato a Cagliari presso la sede regionale
© 2000-2017 Mediatica sas