Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesassariCulturaUniversità › Africa-Italia, docufilm all´Università di Sassari
Red 17 marzo 2017
Uomini e donne in viaggio tra Africa e Italia. Prima proiezione regionale del docufilm "Wallah-Je te Jure". L´appuntamento è in programma alle 16 nell´aula Segni di viale Mancini
Africa-Italia, docufilm all´Università di Sassari


SASSARI - Sarà proiettato per la prima volta in Sardegna mercoledì 22 marzo all'Università di Sassari il docufilm "Wallah-Je Te Jure", prodotto nel 2016 dall’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (OIM). L'appuntamento è in programma alle 16 nell'aula Segni di viale Mancini e fa parte del calendario di iniziative del Corso di laurea in "Sicurezza e cooperazione internazionale".

Il film, diretto da Marcello Merletto, racconta le storie di uomini e donne in viaggio lungo le rotte migratorie dall'Africa occidentale all'Italia. Villaggi rurali del Senegal, stazioni degli autobus e "ghetti" di trafficanti in Niger, case e piazze italiane fanno da sfondo a viaggi coraggiosi, dalle conseguenze spesso drammatiche. Emerge l'idea di un'Europa da raggiungere ad ogni costo, "Wallah", lo giuro su Dio. Ma c’è anche chi alla fine, provato dalla strada, riprende la via di casa.

La proiezione sarà preceduta da un'introduzione di Maria Veronica Camerada, docente di Geopolitica al Dipartimento di Scienze Umanistiche e Sociali dell' Università di Sassari. A seguire Marshall Achy della Costa d’Avorio e Bakary Coulibaly, originario del Mali e ora studente di Architettura, racconteranno il percorso che li ha condotti fino a Sassari.
Commenti
25/3/2017
Dopo il grande successo del Matricola Day di ottobre, l´Associazione Scienze politiche, l´Associazione studenti Economia e l´Elsa Sassari hanno dato vita alla festa di primavera degli studenti dell´Ateneo turritano, giunta alla sua terza edizione
24/3/2017
Il premio Nobel per la medicina centrò il prestigioso riconoscimento con i suoi studi sulla memoria dei neuroni. Il 27 marzo, alle ore 10.30, terrà in Rettorato una Lectio magistralis sul riduzionismo nell’arte e nelle neuroscienze. Nel pomeriggio, in cittadella di monserrato, lezione sull’abuso di farmaci
24/3/2017
Il premio Nobel per la medicina centrò il prestigioso riconoscimento con i suoi studi sulla memoria dei neuroni. Il 27 marzo, alle ore 10.30, terrà in Rettorato una Lectio magistralis sul riduzionismo nell’arte e nelle neuroscienze. Nel pomeriggio, in cittadella di monserrato, lezione sull’abuso di farmaci
© 2000-2017 Mediatica sas