Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizienuoroOpinioniEconomiaRilancio Nuorese tra chiacchere e orrori
Luigi Crisponi 17 marzo 2017
L'opinione di Luigi Crisponi
Rilancio Nuorese tra chiacchere e orrori


La Giunta regionale, dopo le tirate d'orecchie del mondo delle imprese e degli amministratori locali, pare essersi destata dal suo sonnacchioso procedere con il Piano di rilancio del Nuorese. Ma l'accelerata assicurata fra ieri e oggi non pare presentarsi sotto una buona luce infatti l'incontro della Cabina di regia del prossimo 29 marzo dovrebbe essere a occhio e croce il settantesimo fra l'infinita litania di tavoli politici, tavoli tecnici, partenariati, protocolli d'intesa e gruppi di valutazione.

Insomma una mole imponente di chiacchiere importate da Cagliari senza che si sia ancora vista la fine del tunnel degli orrori organizzato dalla burocrazia regionale, nè tantomeno il becco d'un quattrino da anticipare alle iniziative preselezionate. Le imprese e i Comuni attendono anche di conoscere a quali torture amministrative dovranno ulteriormente sottostare i fortunati dieci progetti individuati dalla Regione quali destinatari delle risorse previste dal Piano di rilancio sui 146 complessivi che avevano presentato istanza di finanziamento. In occasione del predetto incontro si auspica che l'Assessore Filippo Spanu chiarisca anche il motivo per cui i piani di rilancio relativi all'Ogliastra e alla Gallura siano in dirittura d'arrivo e abbiano sorpassato quello del Nuorese.

Percio' a scanso di equivoci e per riscontrare trasparenza nelle procedure il Consigliere Crisponi ha depositato una interrogazione al Presidente della Regione per appurare se vi siano state disparità nel trattamento istruttorio fra il Piano del Nuorese e gli altri due progetti di rilancio. Sarà infine l'occasione anche per verificare la promessa fatta a suo tempo da Francesco Pigliaru e Raffaele Paci che a fronte di progetti effettivamente esecutivi le risorse rese disponibili per il Nuorese pari a 81 milioni di euro sarebbero potute aumentare. Di certo c'è, ha concluso Crisponi che nel Nuorese l'unica cosa che cresce è il diffuso malcontento nei confronti del Governo regionale unitamente alle molteplici preoccupazioni per la cronica mancanza di finanziamenti regionali e per l'asfissia in cui oramai versano imprese e amministrazioni locali.

*Consigliere regionale dei Riformatori
Commenti
19:24
Presentato oggi a Cagliari il 24esimo Rapporto Crenos. Secondo i dati più recenti, il quadro macroeconomico regionale è ancora caratterizzato da elementi di debolezza strutturale
16:56
Apprezziamo pressing Pigliaru ma il senatore del Partito democratico Silvio Lai chiede un accordo di programma impegnativo
22:46
«La Regione fa seriamente la sua parte, ma nessuno sviluppo è possibile senza radicali riforme nazionali», ha dichiarato il vicepresidente della Regione autonoma della Sardegna, intervenuto alla presentazione
© 2000-2017 Mediatica sas