Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesassariCronacaArresti › Investì e uccise rivale a Roma. 24enne nascosto a Bonnanaro
Red 17 marzo 2017
L´uomo, originario del Lazio, è accusato di aver ucciso un uomo di 60 anni investendolo con un furgone. Gli agenti della Squadra mobile fdi Sassari l´hanno trovato nelle campagne del Sassarese
Investì e uccise rivale a Roma
24enne nascosto a Bonnanaro


SASSARI - E' stato arrestato questa mattina un 24enne, di etnia rom e residente nel Lazio, nei cui confronti pendeva un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa il 16 febbraio 2016 dal Gip del Tribunale di Roma. L'uomo era un ricercato per l'accusa di omicidio in concorso.

La vicenda risale al 2015. A seguito di una lite scoppiata tra due famiglie rivali a Roma, l'uomo dopo essersi messo alla guida di un furgone Fiat Ducato, aveva investito un 60enne, cagionandone volontariamente la morte. Il giovane è stato rintracciato dagli agenti della Squadra Mobile, all’interno di un edificio rurale nelle campagne di Bonnanaro.

Nel corso dell’attività sono stati denunciati in stato di libertà, per favoreggiamento personale anche altre tre persone. Al termine delle formalità di rito il 24enne è stato trasferito alla casa circondariale di Bancali a disposizione dell’A.G. procedente.
18:47
Durante l´operazione, approntata nella tarda mattinata di oggi i Via Riva di Ponente, a Cagliari, un terzo straniero è stato denunciato, mentre quattro agenti di Polizia sono rimasti lievemente feriti
22/3/2017
Oggi, una cittadina polacca, già nota alle Forze dell´ordine, è stata arrestata dai Carabinieri della Sezione Radiomobile del Reparto territoriale di Olbia, perché responsabile di furto aggravato
21/3/2017
Le persone raggiunte dai provvedimenti cautelari sono un trentenne della provincia di Sassari, con precedenti per reati analoghi, e la sua compagna. Filmati mentre commettevano il furto ai danni di un tabacchi di Sassari
21/3/2017
Le ordinanze di custodia cautelare sono state eseguite in provincia di Cagliari, Oristano e Roma. Numerose le perquisizioni. Impegnati oltre 150 carabinieri in tutta l´isola
© 2000-2017 Mediatica sas