Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizienuoroPoliticaSanità › Patenti speciali: Lanusei off limits
Red 18 marzo 2017
«Pazienti sottoposti a viaggi lunghissimi verso Nuoro. Disagi insopportabili per i cittadini», denuncia il consigliere regionale di Forza Italia Edoardo Tocco, che lamenta la mancata istituzione di un centro per le patenti speciali nel Comune ogliastrino
Patenti speciali: Lanusei off limits


LANUSEI - Disagi per le patenti speciali in Ogliastra, con centinaia di cittadini affetti da patologie o minorazioni costretti a viaggi interminabili verso Nuoro. Non sembra trovare soluzione infatti l’istituzione della Commissione per il rilascio dei documenti a Lanusei. Da qui la protesta del consigliere regionale di Forza Italia Edoardo Tocco.

«E’ inconcepibile – tuona – da ormai tre anni la Regione ha dato incarico alla Asl del distretto per dare vita alla commissione per le patenti speciali a Lanusei. Un sito facilmente accessibile per i soggetti svantaggiati del territorio». Le procedure non sono state ancora attivate. «Con gravi disagi così – sottolinea Tocco, che porterà la questione nella Commissione Sanità in qualità di vicepresidente del parlamentino – per i pazienti che devono raggiungere con enormi difficoltà il capoluogo barbaricino». Disservizi enormi, con collegamenti da terzo mondo ed impossibilità di prenotazioni per effettuare le visite per il rilascio delle patenti.

«Diventa un rebus fissare gli appuntamenti mediante le chiamate telefoniche – aggiunge Tocco – e in tanti rischiano di rinnovare il documento di guida oltre la data di scadenza». L’esponente degli azzurri rimarca anche le cause della mancata apertura del servizio in Ogliastra. «Perché pare che molti medici – conclude Tocco – ritengono troppo esiguo il gettone assegnato per le trasferte a Lanusei. Un ulteriore beffa per i pazienti che attendono l’istituzione della commissione in un territorio isolato».
19:51
Trentatre nuovi posti auto a disposizione degli utenti sono stati realizzati nel sottopiano dell´ospedale di Sassari aperto al pubblico già da ieri mattina
8:47
Il Comune partecipa all´indagine che coinvolge numerose scuole superiori a livello nazionale. Le informazioni saranno raccolte fino a novembre attraverso la compilazione di un questionario on-line da parte di un campione di circa 15mila studenti in tutta Italia, tra cui anche quelli sassaresi. Una sintesi dei risultati dello studio sarà pubblicata nel sito internet dell’Istituto superiore di Sanità
17/10/2017
L´istituzione del Presidio di Primo Livello per Alghero-Ozieri nel 2018, solo dopo la realizzazione della Rianimazione non piace al Forza Italia. Conferenza stampa di Sandro Farina con Marco Tedde
© 2000-2017 Mediatica sas