Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieolbiaAmbienteAgricoltura › Eletti Consorzio Bonifica Gallura
Red 20 marzo 2017
I risultati delle votazioni che si sono svolte ieri, domenica 19 marzo, per il rinnovo del Consiglio dei Delegati del quinquennio 2017-2021. Nei seggi, allestiti a Olbia e Arzachena, hanno votato in 430 con un’affluenza totale del 67,55% per l’elenco 1 e del 16,04% per l’elenco 2
Eletti Consorzio Bonifica Gallura


OLBIA - «Il risultato delle votazioni per la nomina del nuovo Consiglio dei Delegati del Consorzio di Bonifica della Gallura certifica la netta volontà dei consorziati di proseguire sullo stesso percorso tracciato nell’ultimo quinquennio e di rilanciare l’azione dell’ente verso l’esecuzione delle opere e dei progetti in fase di realizzazione». Con queste parole il presidente uscente del Consorzio di Bonifica della Gallura, Marco Marrone, accoglie i risultati delle votazioni che si sono svolte ieri, domenica 19 marzo, per il rinnovo del Consiglio dei Delegati del quinquennio 2017-2021. Un risultato significativo che è stato reso possibile anche grazie allo sforzo fatto dalle più importanti associazioni di categoria, Coldiretti, Confaglicoltura e Cia, che insieme hanno sostenuto una lista unitaria.

Nei seggi, allestiti a Olbia e Arzachena, hanno votato in 430 con un’affluenza totale del 67,55% per l’elenco 1 e del 16,04% per l’elenco 2. I voti validi sono stati 427 con 3 schede nulle. I più votati nella Lista 1 sono stati Leonardo Muzzu, vice presidente uscente, con 27 preferenze e Giovanni Antonio Calvisi con 25 preferenze. Nella lista 2 il risultato migliore è stato ottenuto dal presidente uscente Marco Marrone con 193 voti (il 63,91% del totale) e da Giovanni Spanedda con 84 preferenze.

Il nuovo Consiglio dei Delegati sarà formato da tutti i componenti dell’unica lista in gara “Acqua e Terra della Gallura”: Mario Azara (6); Marco Asara (10); Giuseppe Maria Marrone (16); Michele Filigheddu (11); Leonardo Muzzu (27); Pietro Asara (1); Giovanni Antonio Calvisi (25); Mauro Mura (2); Lina Luciano (14); Natalino Gregorio Raspitzu (14); Marco Marrone (193); Giovanni Spanedda (84); Salvatore Giagheddu (1); Vittorio Lai (7); Antonio Gavino Desteghene (15). Una volta insediati, i nuovi consiglieri dovranno esprimersi sull’elezione del consiglio di amministrazione e sul nome del prossimo presidente del Consorzio di Bonifica della Gallura.

«Questa votazione conferma ancora una volta l’interesse dei consorziati e del mondo agricolo sulla scelta della governance del Consorzio di Bonifica della Gallura. Aver raccolto un numero di preferenze così alto con una sola lista in gara è segno di democrazia e partecipazione – continua Marco Marrone. Ora spetta ai rappresentanti del nuovo Consiglio dei Delegati impegnarsi ed esprimersi al massimo nel ruolo per rilanciare l’azione del Consorzio a sostegno di tutti gli operatori del settore agricolo in un territorio nel quale la qualità delle produzioni deve diventare sempre più un punto di forza».

«Al termine di questa tornata elettorale mi preme esprimere la mia gratitudine verso tutti i dipendenti del Consorzio che hanno svolto un lavoro preciso e puntuale garantendo un servizio eccellente in una giornata così importante – aggiunge il direttore generale del Consorzio di Bonifica della Gallura, Giosuè Brundu. Siamo reduci da un mese piuttosto intenso ma sempre caratterizzato da un clima sereno. Per questo ringrazio le associazioni di categoria che hanno saputo trovare un accordo comune per il bene del nostro territorio».
Commenti
9:41
La protesta inscenata oggi dal comparto agropastorale sardo dimostra ancora una volta che i 14milioni stanziati dalla maggioranza per fare fronte alla crisi del prezzo del latte non sono sufficienti, come abbiamo detto fin dal primo momento: servono almeno 40milioni, soldi che la Regione non è in grado di mettere in campo, perché non dispone di entrate sufficienti, dal momento che alla Giunta manca la capacità politica di esigere dal Governo le risorse che ci spettano, quote erariali in testa
19:22
40milioni di euro per la siccità e commissario straordinario per il prezzo del latte: queste le richieste di Coldiretti Sardegna, che oggi ha organizzato contestualmente un´assemblea straordinaria ad Abbasanta ed una manifestazione di protesta lungo la Carlo Felice
22/6/2017
Via libera dall´Organismo interprofessionale latte ovino sardo alla spesa dei 14milioni di euro finanziati dal Consiglio regionale: 12 saranno diretti ai pastori, mentre 2 saranno riservati ai bandi per gli indigenti
22/6/2017
L´assessore regionale dell´Agricoltura ha consegnato al ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali la delibera sulla dichiarazione dello stato di calamità naturale dovuto al perdurare della siccità in Sardegna
© 2000-2017 Mediatica sas