Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziecagliariSportCiclismo › Record del mondo: Uccheddu ci riprova
Red 20 marzo 2017
Domenica, nel velodromo di Montichiari, la freccia del Gonnos tenterà il record mondiale dell’ora di ciclismo su pista, nella categoria “trapiantati”
Record del mondo: Uccheddu ci riprova


CAGLIARI - Walter Uccheddu ci riprova. A quasi due anni dal record mondiale dell’ora di ciclismo su pista nella categoria “dializzati”, domenica 26 marzo, nel velodromo di Montichiari, “la freccia di Gonnos” tenterà di conquistare il record mondiale dell’ora su pista per la categoria “trapiantati”.

Infatti, dopo il 17 maggio 2015, la vita di Uccheddu si è ulteriormente trasformata ricevendo il trapianto di rene, eseguito dal dottor Mauro Frongia, che gli ha consentito, otto mesi dopo, di partecipare ai campionati europei di Vantaa (Finlandia), dove ha conquistato la medaglia d’argento nella 20chilometri in linea nella categoria “trapiantati”. La data del 26 marzo è stata scelta dallo staff tecnico che sta seguendo il ciclista sardo così da consentirgli, poi, la preparazione necessaria per partecipare ai Campionati mondiali per trapiantati che si svolgeranno a Malaga (Spagna), da domenica 25 giugno a domenica 2 luglio. Sarà, pertanto, un periodo di intensa attività per Uccheddu che dal punto di vista sanitario è seguito dall’equipe medica del Centro Nefrologico Trapianto Renale Ao “G.Brotzu”, diretto da Gian Benedetto Piredda.

Per presentare l’evento, unico al mondo, come unico è stato il record mondiale dell’ora di due anni fa, è stata convocata una conferenza stampa per mercoledì 22 marzo, alle ore 10, nella sede dell’Associazione sarda nefropatici emodializzati e Trapiantati, in Via Rockefeller, 30, a Cagliari. Con l'atleta e con il dottor Frongia, interverranno Giuseppe Canu (presidente Asnet), il dottor Gian Benedetto Piredda (Ssd Coordinamento nefrologico trapianto renale Ao Brotzu) ed il dottor Ugo Storelli (direttore del Coordinamento trapianti Brotzu).

Nella foto: Walter Uccheddu
18/9/2017
Dopo la Sardegna è la volta di Israele. Per la prima volta un grande giro partirà fuori dai confini del Vecchio Continente, la 13esima dall’estero. La Corsa Rosa proporrà tre tappe sul territorio israeliano e partirà con una cronometro individuale da Gerusalemme. Israele e il Giro ricordano Gino Bartali. Contador e Basso, vincitori del Giro d’Italia, presenti all’evento
© 2000-2017 Mediatica sas