Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroAmbienteParchi › «Al Parco non badano a spese»
S.A. 5 aprile 2017
Polemiche sui costi e la comunicazione della nuova manifestazione in programma per 11 fine settimana al Parco di Porto Conte. Dopo Daga, interviene Roberto Ferrara del Movimento Cinque Stelle
«Al Parco non badano a spese»


ALGHERO - La presentazione della manifestazione al Parco di Porto Conte scatena qualche polemica, in particolare sui costi e la comunicazione. A definire folli le "Emozioni di Primavera" è il consigliere comunale del Movimento Cinque Stelle Roberto Ferrara, che scrive di come al Parco «fanno le nozze con i fichi secchi, ma per curare immagine e comunicazione non badano a spese».

«L'evento ci costa complessivamente 95mila euro ma, solamente, 16mila euro sono stati impegnati per le varie manifestazioni, mentre ben 79 mila euro vengono investiti per la campagna pubblicitaria!» tuona Ferrara.

Di più: all'esponente pentastellato non va giù il fatto che «l'ideazione della campagna di comunicazione sia stata affidata in modo diretto (per ben 20mila euro) ad una ditta di Milano, in pieno spregio ai tanti professionisti locali. E' una vergogna!». Prima di lui era stato Enrico Daga, in qualità di presidente Fipe - Confcommercio (Federazione italiana pubblici esercizi), a criticare l'operato di Parco e Comune [LEGGI].

Nella foto: Roberto Ferrara
Commenti
22/7/2017
In attesa del perfezionamento del nuovo bando di assegnazione dell´Infopoint del Parco di Porto Conte di Via Pola a Fertilia, lo sportello riaprirà al pubblico da lunedì 24 luglio a tutto agosto, dalle ore 9 alle 13, dal lunedi al venerdi. Il servizio sarà garantito dal personale del centro di educazione ambientale che fornirà tutte le informazione per fruire del territorio protetto unitamente alle numerose iniziative programmate per il periodo estivo
22/7/2017
All’interno del perimetro del Parco de La Maddalena è assolutamente vietato accendere fiamme di qualsiasi genere. In questi giorni giungono agli uffici dell’Ente segnalazioni di barbecue e falò accesi in spiaggia, niente di più pericoloso per la prevenzione del rischio incendi
© 2000-2017 Mediatica sas