Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziecagliariCronacaSanità › App per combattere i tumori
Red 5 aprile 2017
L’Aou di Cagliari mette in rete tutti gli oncologi sardi: in tempo reale saranno analizzati i casi, decise terapie ed i protocolli migliori
App per combattere i tumori


CAGLIARI - I sardi da oggi hanno uno strumento in più per combattere il cancro: con un sistema di web conference, i medici sono in grado di chiedere in tempo reale un consulto o discutere ed analizzare i casi più dubbi e complessi. Insomma, i pazienti non hanno più un solo specialista che li seguirà ma, di fatto, gli oncologi saranno a loro disposizione. Tutto questo, con la rete ed un’App che ieri (martedì) è stata inaugurata al Policlinico Duilio Casula: l’Azienda ospedaliero universitaria di Cagliari ha messo insieme tutti i reparti della Sardegna, grazie al grande lavoro del direttore di Oncologia Medica Mario Scartozzi.

«Con questo sistema – spiega Scartozzi – siamo in grado di mettere in connessione tutti i medici e avere al centro delle nostre analisi ogni singolo paziente». Una vera e propria rivoluzione. Al progetto, hanno aderito con entusiasmo Daniele Farci (Oncologia Businco-Brotzu), Sergio Pili (direttore sanitario di Carbonia e tra i promotori dell’iniziativa), Antonio Pazzola (direttore della Clinica Oncologica di Sassari), Salvatore Ortu (Olbia), Giuseppina Sarobba (Nuoro) ed anche gli ospedali di Oristano, Alghero e Lanusei. All’incontro inaugurale, ha partecipato anche Sara Ruggiu, dell’Assessorato regionale della Sanità. Ma, in pratica, cosa succederà da oggi? Tramite un’App, i medici si collegheranno in conferenza: ogni giorno discuteranno un tipo di tumore diverso e ciascuno presenterà i propri casi, facendo vedere ai colleghi gli esami e le immagini radiologiche.

In questo modo, tutti porteranno la loro esperienza e, in tempo reale, si deciderà che tipo di protocollo o terapia seguire. Le diagnosi saranno fatte senza perdere giorni preziosi. «Con questa piattaforma – prosegue il professor Scartozzi - noi siamo in grado di discutere, ragionare e decidere il trattamento per tutti i nostri pazienti, utilizzando la vasta esperienza delle oncologie sarde». Il sistema è molto intuitivo e semplice e, aggiunge il primario di Oncologia Medica del Policlinico Duilio Casula, «servirà in particolare a ragionare e aiutare il paziente, ovunque si trovi, nel percorso di cura e guarigione. Inoltre, siamo in grado di discutere i casi con esperti nazionali e internazionali che si collegheranno da qualunque parte del mondo». Grande soddisfazione del direttore generale dell’Azienda ospedaliero universitaria di Cagliari Giorgio Sorrentino. «In Sardegna – dichiara – c’è ottima sanità e questa iniziativa dimostra che davvero l’unione fa la forza: mettiamo insieme tutti gli oncologi per assicurare il meglio ai pazienti». Per il direttore sanitario Nazzareno Pacifico, si tratta «di una vera e propria rivoluzione: l’Aou di Cagliari crede nell’innovazione e nella tecnologia. Noi ci prendiamo cura dei nostri pazienti».

Nella foto: Mario Scartozzi
26/4/2017
Nonostante le rassicurazioni di oltre un’anno fa, da parte della Giunta Pigliaru, inerenti la riqualificazione dell’ospedale civile di Alghero e il potenziamento delle attività in esso offerte, la condizione attuale del nosocomio cittadino non solo è migliorata ma ha subito un forte arresto che, nei fatti, ne ha causato un avvertibile peggioramento
27/4/2017
Nel primo pomeriggio è atterrato sullo scalo di Pisa da dove la paziente di 12 anni è stata trasferita con un´ambulanza nell´ospedale del Cuore Pasquinucci di Massa Carrara
28/4/2017
«Complimenti ai ricercatori ed all´Aism», dichiara l´assessore regionale della Sanità, dopo il riconoscimento scientifico straordinario per la pubblicazione, sulla più importante rivista medica internazionale, “The New England Journal of Medicine” di un articolo sulla presenza di alcune molecole in pazienti sardi affetti da Sclerosi multipla
27/4/2017
Scoperto nuovo gene per sclerosi multipla e lupus eritematoso sistemico. Studio del Cnr e dell´Università di Sassari pubblicato su New England Journal of Medicine
27/4/2017
L´iniziativa si svolge in concomitanza con gli eventi organizzati per il 100° giro ciclistico d´Italia che partirà dalla Riviera del corallo. Gli appuntamenti sono: Martedì, Mercoledì e Giovedì 2, 3 e 4
© 2000-2017 Mediatica sas