Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroAmbienteAmbiente › «Chiosco al Calich, polemiche inutili»
P.P. 12 aprile 2017
La cooperativa Solemare puntualizza il carattere dell´intervento previsto sulle sponde del Calich di Alghero e rispedisce al mittente ogni genere di polemica politica
«Chiosco al Calich, polemiche inutili»


ALGHERO - Procedono i lavori per l´apertura di un punto ristoro sulle sponde della laguna del Calich da parte della Cooperativa Solomare di Alghero, ma il progetto innesca in città la polemica, tutta politica, sull'opportunità di destinare quegli spazi - da sempre inutilizzati e abbandonati - ai privati [LEGGI]. Di seguito la nota integrale diffusa dai titolari della Solomare.

La Solomare è una cooperativa sociale di tipo B, che avvia al lavoro persone svantaggiate. In questo ultimo anno e mezzo, con il suo lavoro e senza alcun sussidio pubblico, ha letteralmente riqualificato un'area che nessuno, vista l'invadenza dei rovi e delle erbacce, sapeva esistesse. Un lavoro immane che si è compiuto valorizzando ogni singola pianta e nel rispetto di tutte le normative. Nel panorama di crisi attuale la nostra Cooperativa sta proponendo un progetto di recupero e valoriozzazione dell'area garantendo che esempi di scempi passati non si ripetano, accollandosi, persino, la pulizia del verde che impedisce persino l'accesso al Ponte Romano, di cui nessuno fino a ieri si è accorto.
Con l'auspicio di poter realizzare una struttura turistico ricettiva che possa garantire un reddito in un ambiente che soffre una crisi economica travolgente e che offre lavoro. Oggi, una querelle di carattere politico, che nulla ha a che fare con l'opera, peraltro precaria, autorizzata in oltre un anno di iter amministrativo, cui hanno partecipato una ventina di Enti diversi e che si è articolato in ben 3 conferenze di servizi, rischia di appannare l'immagine di un progetto che meriterebbe ben altra sorte. Auspichiamo che il dibattito politico non influisca ancora oltre su pratiche Amministrative che hanno subito ogni genere di controllo, garantendo che fra questi vi è anche quello sui reflui, che verranno puntualmente conferiti nella rete urbana, così come vorremmo facessero le polemiche. I posti di lavoro che questa Cooperativa può garantire oggi, e soprattutto quelli che riguardano le fasce protette, meritano maggior rispetto.
18:09
Atto storico del Comune di Alghero che tenta di chiudere una vergogna aperta pluridecennale, con insediamenti abusivi sulla costa di Porto Conte. Nonostante la prescrizione nel processo, rimane la lottizzazione senza autorizzazione e il dirigente pubblica l´atto con cui vengono annesse al patrimonio pubblico le 133 piazzole
20/4/2018
A Parigi il percorso individuato è il riconoscimento del corallo come patrimonio dell’umanità. Dopo Alghero, anche la cittadina in provincia di Napoli ha proposto la candidatura della lavorazione artigianale del corallo e del cammeo di Torre del Greco a patrimonio immateriale dell´Umanità Unesco”
19:14
«Il Wwf, vista l’ordinanza d’ingiunzione pubblicata nell’albo Pretorio del Comune di Alghero, plaude all’azione intrapresa dal dirigente del settore Demanio del Comune di Alghero Guido Calzia che mira ad acquisire al patrimonio comunale l’area di Sant’Imbenia nel Comune di Alghero», dichiara il delegato Wwf per la Sardegna Carmelo Spada
21/4/2018
I carabinieri della compagnia di Porto Torres guidati dal capitano Romolo Mastrolia in collaborazione con i militari dei Noe - Nucleo operativo ecologico - hanno denunciato un portotorrese e due cittadini rom per abbandono di rifiuti pericolosi all’interno del campo nomadi
© 2000-2018 Mediatica sas