Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaEconomiaEnogastronomia › Exploit pastifici sardi: 1300 addetti
Red 12 aprile 2017
270 aziende nell’isola e oltre 1.300 addetti per preparare culurgionis, panadas, malloreddus e fregula, tipicità tradizionali riconosciute dal Ministero e protette dall’UE
Exploit pastifici sardi: 1300 addetti


CAGLIARI - Sono 270 le imprese della pastificazione alimentare in Sardegna che danno lavoro a più di 1.300 persone: una azienda ogni 6.141 abitanti. Nell’isola si concentra il 6,5% di tutte le imprese italiane del settore. Di queste realtà, ben 222 (l’82%) sono attività artigiane che producono culurgionis, panadas, malloreddus, frégula, semola per cuscus, ravioli, coccoi prena, lorighittas, filindeu ma anche numerosi altri tipi di pasta fresca e secca, tutte eccellenze del food made in Sardegna inserite nell’“Elenco nazionale dei prodotti agroalimentari tradizionali del Ministero delle Politiche agricole e alimentari” oppure tutelate da marchi europei, come accaduto da poco per i culurgionis con l’IGP.

Produzioni sempre più apprezzate dai consumatori, non solo nella nostra regione, ma in tutta Italia e nel mondo, che premiano il “Made in Sardegna” alimentare, forte dei suoi prodotti annoverati all’interno del patrimonio culturale nazionale. A livello territoriale 88 operano nella vecchia provincia di Cagliari, 86 nell’ex provincia di Sassari, 65 a Nuoro e 31 a Oristano. Tra i comuni con più pastifici Cagliari e Nuoro con 13, Oristano con 12, Quartu con 9, Sassari 8, Olbia 6, Carloforte, Oschiri e Terralba con 5. Il paese con il più alto indice popolazione/imprese è invece Morgongiori (Oristano) con 1 azienda ogni 243 abitanti. Segue Oschiri (OT) 1 attività ogni 664, Tertenia (OG) 1 ogni 972, Jerzu (OG) 1 ogni 1.053 e Carloforte (CI) 1 ogni 1.238. Questi indici dimostrano come le produzioni tipiche locali si siano polarizzate in alcuni comuni come, per esempio Morgongiori per le lorighittas, Oschiri per la panada, Tertenia e Jerzu per i culurgionis o Carloforte per la semola per il cuscus.

Aumenta la richiesta di prodotti alimentari sardi ma gli artigiani dell’alimentazione non possono cullarsi sugli allori e devono continuare a investire per conservare e migliorare questo primato è il monito dell'associazione di categoria. «Per questo – continua il segretario di Confartigianato Imprese Sardegna Stefano Mameli – abbiamo in mente percorsi di professionalizzazione della figura del pastaio, oggi di difficile reperibilità sul mercato. Occorre agire sia sulla formazione manageriale degli imprenditori, ma anche sulla preparazione degli addetti e sulla ricerca di nuovi sbocchi commerciali». Per l’Associazione Artigiana, da parte della Regione, sono urgenti ulteriori incentivi per il miglioramento delle linee di produzione e acquisto di attrezzature innovative, per il sostegno ai servizi connessi come la certificazione dei prodotti, la creazione di siti web e cataloghi al passo coi tempi, le traduzioni o il packaging per i mercati nazionali ed esteri, o per il miglioramento dei canali di distribuzione.
Commenti
18/4/2018
Tutto pronto per la prima edizione della manifestazione enogastronomica, che nel week-end coinvolgerà tutte le attività di somministrazione del centro città, tra cui ristoranti, vinerie, pub e café. Sabato 21 e domenica 22 aprile, degustazioni itineranti per le vie del centro storico, che per l´occasione sarà diviso in otto zone
19/4/2018
L’assessore comunale allo Sviluppo economico Ornella Piras, invita i cittadini a partecipare alla “Sagra della fragola”, programmata per domenica dal Comitato Sa Segada–Tanca Farrà, con il patrocinio del Comune di Alghero
18/4/2018
Cresce l´attesa per inaugurazione del museo "immersivo" dell´Area Marina protetta di Capo Caccia - Isola Piana che sarà ospitato in alcuni locali di Casa Gioiosa a Tramariglio dove presto ritorneranno anche gli uffici operativi dell´Area Marina. Nel weekend ritorna anche la sagra delle fragole di Sa Segada
20/4/2018
Venerdì 27 aprile, a partire dalle 20.30, nuovo appuntamento con la rassegna dedicata alla scoperta dei vini regionali Italiani organizzata dalla Libreria vineria di Alghero
19/4/2018
«Grande successo delle nostre produzioni. Ora al lavoro per rafforzare la rete tra le imprese», ha dichiarato l´assessore regionale dell´Agricoltura Pier Luigi Caria
18/4/2018
In primo piano, sapori e profumi di Moscato e Cannonau. L´assessore regionale dell´Agricoltura Pier Luigi Caria ha consegnato le venticinque medaglie conquistate dalle cantine sarde al Grenaches du monde 2018
© 2000-2018 Mediatica sas