Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaSanità › «Csm e Serd di Alghero sotto organico»
Red 14 aprile 2017
«Il personale di Alghero trasferito a Sassari. Quasi smantellata una delle eccellenze della sanità algherese nella cura dei disagi mentali», dichiara il vicecapogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale Marco Tedde, che oggi ha presentato un´interrogazione sull´argomento
«Csm e Serd di Alghero sotto organico»


ALGHERO - Il Centro di salute mentale ed il Serd di Alghero continuano a perdere pezzi. Una cronica e progressiva riduzione di personale che sta rendendo l’erogazione dei servizi essenziali particolarmente problematica. A ritornare sull’argomento con un’interrogazione presentata oggi (venerdì) a Cagliari è il vicecapogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale Marco Tedde. «Ciò che sta succedendo ad Alghero è la diretta conseguenza della decisione del marzo 2016 del commissario straordinario della Asl di Sassari di istituire due nuove strutture a Sassari», commenta il consigliere regionale algherese.

«Una scelta della quale si riconoscono le motivazioni poco legate al pubblico interesse, per far fronte alla quale il personale di Alghero viene trasferito a Sassari dove esisteva già una struttura complessa di salute mentale. A Sassari – prosegue l’esponente azzurro – si crea un secondo servizio che si sovrappone al primo. Ad Alghero si continua a svuotare e ridimensionare l’unico servizio a sostegno del disagio mentale. Eppure, quello del Distretto sanitario di Alghero è un territorio sufficientemente vasto che partendo dalla Riviera del Corallo arriva fino a Bonorva passando per Uri, Ittiri, Thiesi, comprendendo il Meilogu. Un bacino di circa 80mila abitanti, che richiederebbe la presenza di uno psichiatra ogni 10mila abitanti. Al contrario, i numeri dell’organico in forza ai servizi di igiene mentale di Alghero sono impietosi. Presso il Serd non ci sono psichiatri in servizio e l’unica psicologa presente viene inviata dalla sede di Sassari solo in alcuni giorni della settimana, lasciando la gestione a soli due medici dei quali uno ha una preparazione di tipo chirurgico e prontosoccorristico».

«Il Centro di salute mentale, invece – prosegue l'ex sindaco di Alghero - dispone di soli quattro psichiatri, in quanto gli altri due che facevano parte fino a poco tempo fa del gruppo di lavoro sono stati trasferiti a Sassari. Inoltre, non vi sono psicologi, né assistenti sociali, né educatori professionali trasferiti anch’essi a Sassari, né tantomeno terapisti della riabilitazione psichiatrica. Un quadro drammatico e desolante, che ha determinato una notevole riduzione dell’orario di apertura del Csm di Alghero che ora chiude il sabato e diversi pomeriggi alla settimana nonostante il numero di infermieri professionali sia ancora sufficiente a garantire un servizio efficiente ed efficace. Una serie di criticità destinate a peggiorare di gran lunga le condizione dei malati e delle loro famiglie che si rivolgono ai servizi di igiene mentale non soltanto per le dipendenze tradizionali legate al consumo di alcool e droga ma anche per quelle legate ad internet ed al gioco d’azzardo. Senza considerare che il peggioramento e progressivo deterioramento del quadro socio-economico sta causando un preoccupante aumento delle patologie depressive. Ragioni – conclude Tedde – che ho portato per l’ennesima volta all’attenzione del presidente Pigliaru e che attendono una risposta che pare non voler arrivare dato che le tre precedenti interrogazioni presentate da me e dal Gruppo di Forza Italia sulla medesima problematica sono rimaste ad oggi prive di riscontro».

Nella foto: Marco Tedde
© 2000-2017 Mediatica sas