Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieportotorresPoliticaEdilizia › Porto Torres, alloggi popolari: tra 60 giorni la consegna
Mariangela Pala 14 aprile 2017
I nuovi alloggi popolari a canone sostenibile di edilizia pubblica residenziale di proprietà del Comune che dovranno essere completati in via Falcone e Borsellino, nel quartiere del Villaggio Verde verranno consegnati prima dell’estate
Porto Torres, alloggi popolari: tra 60 giorni la consegna


PORTO TORRES - Fra circa due mesi 49 famiglie a Porto Torres avranno una nuova casa. I nuovi alloggi popolari a canone sostenibile di edilizia pubblica residenziale di proprietà del Comune che dovranno essere completati in via Falcone e Borsellino, nel quartiere del Villaggio Verde verranno consegnati prima dell’estate. Lo ha comunicato questa mattina durante la commissione bilancio, l’assessore al patrimonio Marcello Zirulia, in risposta alla richiesta sollecitata dal consigliere Alessandro Carta. «I lavori sono ancora in corso – ha detto - e dovrebbero essere chiusi tutti gli interventi entro sessanta giorni, un periodo entro il quale sarà possibile pubblicare la graduatoria definitiva a seguito di quelli che saranno i ricorsi presentati».

Sono 195 le famiglie che avevano presentato domanda per concorrere all’assegnazione dei nuovi stabili in grado di fronteggiare l’emergenza abitativa di 49 nuclei familiari in possesso dei requisiti di legge. Nei giorni scorsi è stata pubblicata sull’Albo pretorio la graduatoria provvisoria che ha creato malcontento tra gli esclusi. Il bando era riservato sia alle fasce sociali in possesso dei requisiti per l’accesso agli alloggi di edilizia residenziale pubblica - il reddito che non supera i 14mila euro circa rappresenta il requisito soggettivo fondamentale.

Tra gli aventi diritto anche i cittadini che superano tali limiti di accesso sia coloro che si trovano in condizioni di forte disagio abitativo, o in condizioni di sfratto e con la presenza di disabili indicati dalla legge regionale numero 13 del 1989. Contro la graduatoria provvisoria e l’elenco degli esclusi gli interessati possono presentare opposizione entro i 30 giorni successivi alla scadenza del termine di pubblicazione e di allegare eventuali documenti integrativi a quelli presentati ai fini del concorso, con l’avvertenza che “non sono valutabili, ai fini della determinazione del punteggio dell’opponente i documenti ed i certificati che egli avrebbe potuto e dovuto presentare nei termini del concorso”.
© 2000-2017 Mediatica sas