Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesassariCulturaScuola › A Sassari si studiano le emozioni
Red 16 aprile 2017
Prosegue il progetto voluto dalla Fondazione Angelini in collaborazione con il CONI e la Società Italiana di Pediatria: dopo la prima fase che ha visto la consegna del Mobile delle Scoperte presso la Scuola in Ospedale dell’Azienda Ospedaliero Universitaria di Sassari, parte la seconda fase dell’iniziativa che coinvolge anche le scuole primarie sul territorio
A Sassari si studiano le emozioni


SASSARI – Con il concorso Emozioni al via – Star bene insieme parte la II fase del progetto La Scuola Angelini – Imparare fa bene, promosso da Fondazione Angelini, che coinvolgerà 36 scuole primarie di Sassari e provincia situate nei pressi dell’Azienda Ospedaliero Universitaria di Sassari, con l’obiettivo di sensibilizzare le famiglie, con l’aiuto della scuola, ai valori del benessere delle nuove generazioni. Partito a novembre scorso, il progetto ha interessato dapprima la Scuola in Ospedale dell’Azienda Ospedaliero Universitaria di Sassari, a cui è stato consegnato il Mobile delle Scoperte, un contenitore di esperienze, stimoli e attività per accompagnare i docenti e gli alunni della Scuola in Ospedale collocata presso l’Istituto in un particolare percorso didattico alla scoperta del corpo umano.

Da aprile l’iniziativa, opportunamente declinata, arriva anche nelle scuole primarie esplorando un tema importante per la crescita sana e consapevole dei bambini: la cura del ben-essere fisico, psicologico e relazionale come competenza di vita, chiave di uno sviluppo completo e armonico. Per consentire al bambino di rispondere ai problemi di ogni giorno, in sintonia con se stesso e con gli altri, il progetto 2016-2017 mette a fuoco il tema delle emozioni, particolarmente importante oggi, quando sempre più spesso arrivano a scuola bambini che non hanno maturato la capacità di gestirle positivamente, con conseguenze negative su comportamento e apprendimento.

Nello specifico, ogni classe che ha aderito al progetto riceverà gratuitamente una guida per l’insegnante con spunti di attività legati ai temi dell’iniziativa e un Quaderno delle emozioni per ciascuno studente: un libretto personale interattivo che stimola ogni bambino a esplorare e condividere emozioni fondamentali in famiglia. E’ previsto inoltre il concorso Emozioni al via – star bene insieme che si rivolge a tutte le classi che partecipano al progetto e chiede agli alunni di raccogliere in un elaborato le emozioni vissute nel corso del percorso didattico. In premio, le classi finaliste a livello regionale riceveranno la visita di un’atleta CONI che si confronterà con i bambini sulla sua esperienza e sul valore dello sport come ambito protetto e regolato in cui esprimere liberamente le emozioni, mentre la classe vincitrice a livello nazionale sarà ospite speciale di un importante evento sportivo del CONI, di carattere nazionale o internazionale.
Commenti
15:33
Si è svolta ieri la manifestazione “Luglio 1992–25 anni in attesa di risposte”, organizzata dall’Iis “Piazza Sulis” nell´auditorium dell´Ipia
20/2/2018
Ieri mattina, dopo la stipula della convenzione tra la Capitaneria di porto-Guardia costiera di Olbia, l’Istituto Tecnico commerciale amministrativo e per il turismo “Dionigi Panedda” e l’Istituto tecnico commerciale e per geometri “Attilio Deffenu”, per alcuni studenti si sono aperte le porte della Direzione marittima
29/1/2018
La Commissione Pari opportunità del Comune di Sassari ha organizzato una serie di iniziative rivolte alle scuole per educare e sensibilizzare al reciproco rispetto ed alla parità dei sessi, unica strada per contrastare la violenza di genere
© 2000-2018 Mediatica sas