Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesassariPoliticaSport › A Sassari una consulta comunale per lo sport
Red 18 aprile 2017
La proposta della sua creazione e il suo regolamento di funzionamento approderanno prima nella commissione competente quindi in consiglio comunale
A Sassari una consulta comunale per lo sport


SASSARI – A Sassari una consulta comunale per lo sport. La giunta di Palazzo Ducale approva una proposta di costituzione dell'organismo che adesso approderà in commissione e poi in consiglio comunale. La proposta della sua creazione e il suo regolamento di funzionamento approderanno prima nella commissione competente quindi in consiglio comunale.

La costituzione della consulta comunale per lo sport diventa così lo strumento per dare una maggiore efficacia alle politiche a favore dello sport portate avanti dall'amministrazione comunale. Un'occasione per un confronto allargato con i diversi portatori di interesse per garantire partecipazione, trasparenza, rappresentatività e consultazione nella definizione delle politiche per il sostegno della pratica sportiva. La consulta diventerà, così, il luogo dove le compagini cittadine interessate allo sport potranno esprimere e offrire il loro prezioso contributo tecnico e di esperienze.

E tra le funzioni del nuovo organismo – così come previsto nel primo articolo del regolamento – c'è proprio quella di svolgere una funzione di raccordo tra il mondo dello sport e l'amministrazione comunale, per favorire una correte e costante comunicazione tra tutte le parti interessate, raccogliere e trasferire istanze, bisogni, criticità, iniziative e buone prassi e costruire soluzioni e percorsi condivisi.

L'articolo due del regolamento stabilisce che la consulta comunale per lo sport è istituita nel Settore comunale per lo Sport. È presieduta dall'assessore comunale allo Sport ed è costituita da rappresentanti formalmente designati da federazioni e enti di promozione che operano stabilmente e attivamente nel territorio cittadino. Fanno parte dell'organismo anche il delegato provinciale del Coni, il delegato provinciale del comitato italiano paralimpico (Cip), un rappresentante del centro universitario sportivo (Cus) e un rappresentante del Miur.

Nel regolamento approvato dalla giunta comunale, assieme alla costituzione della consulta, si prevedono poi le modalità di convocazione, le spese per il funzionamento della consulta (la partecipazione è gratuita e volontaria), la durata che è pari a quella del consiglio comunale. E ancora la decadenza, dimissioni, surroga dei componenti e l'incompatibilità. La proposta di costituzione e il regolamento erano già stati predisposti dall'assessora Maria Vittoria Casu.
Commenti
18/7/2017
Trentaquattro atleti presenti provenienti da quattro società isolane, circa settanta gare effettuate, una medaglia d´oro, tre d´argento e due di bronzo: sono i numeri della Sardegna nella 28esima edizione della manifestazione nazionale più importante per i canottieri delle categorie giovanili, alla quale quest´anno hanno preso parte 119 società provenienti da tutta Italia ed oltre 1300 atleti
© 2000-2017 Mediatica sas