Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieolbiaSaluteSanità › Apertura Mater: botta e risposta Ministero-Regione
Red 20 aprile 2017
Resta ancora incerta la data dell´apertura dell´ospedale Mater Olbia, ha spiegato la ministra Lorenzin al question time ricolto dal deputato Capelli. Regione replica con l´assessore Arru
Apertura Mater: botta e risposta Ministero-Regione


OLBIA - Resta ancora incerta la data dell'apertura dell'ospedale Mater Olbia, polo di eccellenza sanitaria da un milione di euro targato Qatar, che avrebbe dovuto iniziare l'attività nel 2015. Ad oggi non sono stati ancora presentati gli atti autorizzativi per poter aprire i battenti. Lo ha spiegato la ministra della Salute, Beatrice Lorenzin, rispondendo al question time alla Camera su sollecitazione del deputato del Centro democratico Roberto Capelli, che ha ricordato la deroga sui posti letto concessa alla struttura privata per il triennio 2015-2017.

«La procedura non è stata ancora completata e per tale motivo gli uffici del Ministero della Salute non sono ad oggi in possesso dei dati definitivi relativi agli effetti della struttura ospedaliera privata» - ha detto in Aula la ministra. Non si è fatta intendere la replica dell'assessore regionale alla Sanità Luigi Arru.

«La Regione ha sempre fatto la sua parte nella vicenda del Mater Olbia, con spirito di collaborazione e nell'interesse generale della Sardegna. Chi parla di incompiuta nella sanità sarda dimostra scarsa conoscenza della realtà. La Regione ha infatti fatto tutto quello che era nelle sue disponibilità, e in tempi celeri, per arrivare alla stipula del Protocollo d'intesa. I successivi rallentamenti, riguardanti questioni inerenti la proprietà dei terreni e criticità relative al progetto, non coinvolgono responsabilità dell'amministrazione regionale: le risposte che la Regione doveva dare alla Qatar Foundation sono arrivate prontamente e nel rispetto dei patti».
Commenti
24/5/2018 video
Il gruppo della Lega accende i riflettori sul trasferimento delle sale operatorie e della degenza dell´ospedale Marino di Alghero e protesta contro le politiche della sanità nella Regione Sardegna. «Non si smantellano le eccellenze» gridano con forza gli esponenti politici. Tra loro infermieri e medici. Le parole dei coordinatori provinciale e cittadino, Ignazio Manca e Giorgia Vaccaro e quelle della sassarese Noemi Sanna. Le interviste sul Quotidiano di Alghero.
21:07
In riferimento alle ultime dichiarazioni rilasciate sul futuro dei presidi ospedalieri di Alghero, l’Ats Sardegna-Assl Sassari rassicura tutta la cittadinanza del Distretto territoriale e garantisce che «non è previsto alcun piano di ridimensionamento dell’offerta dei servizi sanitari e chirurgici»
16:05 video
«E´ l´inizio di un piano di smantellamento della sanità algherese. E´ una battaglia di civiltà e dignità rispetto alla quale non defletteremo». Parole di Michele Pais, questa mattina alla manifestazione della Lega davanti all´ospedale Marino di Alghero. E sull´addio a Forza Italia il leader dell´opposizione in Consiglio comunale è sferzante e taglia corto al microfono del Quotidiano di Alghero: «Sono un movimentista, non sono un politico da salotto e non mi piace dilungarmi in chiacchiere».
© 2000-2018 Mediatica sas