Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroEconomiaEnogastronomiaUna Marina de Vì al Maden Alghero
M.R. 24 aprile 2017
Ancora pochi giorni all´apertura di Una Marina de Vì, il primo evento-congresso dedicato alla promozione e alla comunicazione della produzione agroalimentare di alta qualità isolana. Dalla conoscenza al sapore, la rivoluzione passa dalla comunicazione tra produttori e dal racconto delle loro storie di successo
Una Marina de Vì al Maden Alghero


ALGHERO - Ancora pochi giorni all'apertura di Una Marina de Vì, il primo evento/congresso dedicato alla promozione e alla comunicazione della produzione agroalimentare di alta qualità isolana. Una Marina de Vì, in programma ad Alghero nelle funzionali quanto comode strutture del Maden Event, che aprirà le sue porte occasionalmente di giorno, venerdì 28 (solo per il pubblico professionale) e sabato 29 aprile (aperto a tutti), vedrà la partecipazione di 30 produttori e oltre 110 etichette, in rappresentanza delle principali aree di produzione dell’isola, che proporranno in degustazione grandi vini, come cibi di alta gastronomia tradizionale. Un percorso innovativo e coinvolgente. Un appuntamento alla sua prima edizione, quasi sperimentale, ma forte della lunga esperienza sul campo garantita dalla sua curatrice, Federica Capobianco.

Nelle due giornate, produttori vitivinicoli, oleari, caseari selezionati e espressamente invitati, saranno coinvolti in un incalzante programma di interventi, tutorial specifici e degustazioni “raccontate” di alto profilo. Oltre 30 momenti di condivisione con il pubblico e con la stampa, ognuno, sia una degustazione, un tutorial o uno speech, studiato per creare interazione e connessione, tra giornalisti, produttori e un pubblico di appassionati e consapevoli amanti del buon vino e del buon cibo. Interazione e collaborazione tra produttori, stampa e pubblico, marketing territoriale e promozione della migliore produzione vitivinicola e agroalimentare dell’isola. Questi i semi che germoglieranno con l’edizione zero di “Una Marina de Vì”. Come relatori e tutor, storici e giovanissimi produttori, enologi e rappresentanti autorevoli della sommellerie, tutti coinvolti al fine di contribuire con i loro racconti, con la loro storia personale e con la loro esperienza, alla composizione di un vero e proprio Manifesto del “buon” comunicare, consacrato alla promozione del territorio Sardegna, comunicato nel mondo attraverso i suoi prodotti di alta qualità, identificativi e territoriali, e i suoi produttori più evoluti.

Grandi degustazioni e momenti di forte emozione. Il congresso si aprirà con le degustazioni verticali di Barrua e Terre Brune dedicate a Giacomo Tachis, uno dei più grandi enologi italiani da poco scomparso, che in collaborazione con Cantina di Santadi e Agripunica, ha letteralmente sconvolto lo scenario vitivinicolo isolano, scrivendo negli ultimi 30 anni una grandiosa storia di successo. Sempre con un calice o un piatto da degustazione in mano, si parlerà con produttori e autorevoli giornalisti, di produttrici e di grandi donne del vino e del cibo, di vitigni autoctoni e internazionali, di carni sarde e di lunghe frollature, di salumi e di produzioni casearie esclusive, di pani della tradizione e di turismo enogastronomico. Ha risposto all'appello anche Tannico, la più grande enoteca online europea, che ha scelto questa occasione per presentare in anteprima due nuove applicazioni, sviluppate appositamente per incentivare la vendita in cantina e l’enoturismo. E ancora, Wine App, l'applicazione per il turismo enogastronomico integrato sostenibile, supporterà il congresso, dedicando un'intera sezione dell’App ai produttori presenti e Rastal, leader mondiale nella produzione cristalliera, spiegherà come scegliere il giusto calice per ogni occasione.


Un programma incalzante e coinvolgente, un vero e proprio talk show dei produttori, dove cultura, conoscenza e approfondimento saranno i comprimari di due giornate di grande “sapore”. Venerdì 28 aprile, prima giornata di Una Marina de Vì, dal primo pomeriggio, tutte le attività saranno declinate appositamente allo scopo di interessare gli operatori professionali (chef, sommelier, ristoratori, albergatori ecc.) e i rappresentanti della stampa nazionale di settore (Ingresso con invito). Sabato 29 aprile, secondo giorno di congresso, apertura al pubblico. Dal mattino e per l'intera giornata, acquistando il biglietto d’ingresso, si riceveranno la comoda tracolla e il calice di degustazione, necessari per accedere ai banchi d'assaggio. Il percorso condurrà l’appassionato alla scoperta dei sapori e dei profumi, raccontati direttamente dai produttori coinvolti nella Wine Tasting Area e nella Gourmet Area, quest’ultimo, spazio interamente dedicato ai ricercati “alti cibi”, figli di un grande territorio dedito all'eccellenza. La Sardegna.
Commenti
© 2000-2017 Mediatica sas