Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesassariCronacaDisabili › Educazione alle diversità con la Caritas Sassari
M.V. 2 maggio 2017
Incontro di sensibilizzazione sul tema dell´educazione alle diversità rivolto agli studenti dell´Istituto Alberghiero di Sassari. L´iniziativa è parte del progetto di educazione alla cittadinanza "Circolazione Vitale"
Educazione alle diversità con la Caritas Sassari


SASSARI - Nel corso della mattinata di venerdì 5 maggio l'Unione Famiglie Handicappati Onlus, svolgerà un incontro di sensibilizzazione sul tema dell'educazione alle diversità rivolto agli studenti dell'Istituto Alberghiero di Sassari. L'iniziativa è parte del progetto di educazione alla cittadinanza "Circolazione Vitale" promosso dalla Caritas diocesana.
Alcuni rappresentanti dell’Onlus hanno incontrato durante il corrente anno scolastico i ragazzi della IV C con indirizzo enogastronomia.

Giampietro Uleri ha raccontato alla classe che cosa significa fare i conti dalla nascita con una disabilità fisica, Luciano Atlantei e Maria Buffoni l'impatto imprevisto con essa, in seguito ad un trauma o ad una malattia, Laura Amelia Dessy ha trasmesso le emozioni di una madre di fronte all'handicap dei figli, infine Monica Sanna ha raccontato la sua esperienza di educatrice. L'obiettivo del percorso effettuato con i ragazzi, guidati dalla professoressa Maria Grazia Soro, è capire che ciascuno è responsabile del benessere degli altri e che, attraverso il recupero di relazioni umane autentiche e rispettose dell'altro, è possibile migliorare il mondo in cui viviamo.

Lo scorso 22 marzo, con la "passeggiata critica", gli studenti hanno provato a vivere in prima persona l'esperienza della persona disabile che deve percorrere le strade di Sassari con la sua carrozzina. I ragazzi sono stati profondamente coinvolti dall'ascolto delle storie personali e dall'esperienza concreta delle difficoltà reali di movimento e di relazione della persona con disabilità motoria. Anche la scelta, purtroppo diffusa e fatta con leggerezza, di parcheggiare sul marciapiede, impedendo il passaggio, è stata riconosciuta nella sua gravità per le conseguenze che essa comporta, dal momento che rende difficile la vita degli altri.

Per queste ragioni la classe coinvolta nel progetto ha voluto estendere ad altri compagni la stessa esperienza. Venerdì 5 maggio infatti, di fronte ad altre classi dell'Istituto e ai loro docenti, saranno loro a presentare l’incontro dedicato all’ascolto e alla riflessione. Dopo le testimonianze dei rappresentanti dell’U.F.Ha. sarà proiettato il video della "passeggiata critica" e i ragazzi condivideranno le riflessioni maturate in questi mesi. La mattinata si concluderà con la visione del film "Quasi amici".
Commenti
© 2000-2017 Mediatica sas