Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieportotorresPoliticaSalute › Porto Torres: fra 3 settimane il pagamento della legge 20
Mariangela Pala 4 maggio 2017
L’amministrazione ha assicurato che i pagamenti per i 309 utenti verranno effettuati nei prossimi giorni, - circa 3 settimane - dopo la comunicazione ufficiale della Regione che ha assegnato al Comune l’80 per cento del finanziamento per il fabbisogno richiesto per il 2017
Porto Torres: fra 3 settimane il pagamento della legge 20


PORTO TORRES - Da gennaio non ricevono i pagamenti previsti dalla legge 20. Terapie che interessano persone disabili compresi i bambini autistici e che si svolgono in maniera costante tutto l’anno presso le strutture pubbliche dove i tempi si allungano o i centri privati che pesano sulle tasche dei pazienti. L’amministrazione ha assicurato che i pagamenti per i 309 utenti verranno effettuati nei prossimi giorni, - circa 3 settimane - dopo la comunicazione ufficiale della Regione che ha assegnato al Comune l’80 per cento del finanziamento per il fabbisogno richiesto per il 2017.

L’assessore alle politiche sociali, Rosella Nuvoli ha garantito che l’ufficio finanziario sta preparando gli impegni di spesa in base ai rinnovi sui progetti personalizzati previsti dalla Asl che ha provveduto ad inviare l’elenco aggiornato per avviare tutte le procedure. Nel 2016 l’amministrazione ha anticipato le somme per le leggi di Settore ed in seguito la Regione ha predisposto la restituzione delle quote del fabbisogno richiesto.

A segnalare la situazione di grave ritardo il consigliere comunale Alessandro Carta che in sede di commissione bilancio presieduta da Carlo Marongiu ha posto in evidenza «la grande preoccupazione e l'evidente tensione di tante mamme che lamentano pesanti ritardi sul pagamento dei contributi relativi alla legge 20», necessari per far fonte a terapie e spese che riguardano soggetti con particolari disabilità. «Le informazioni in possesso delle famiglie interessate circa tali ritardi - spiega il consigliere Carta - ponevano, erroneamente, la mancata approvazione del bilancio da parte del Consiglio Comunale quale causa principale di tale emergenza. In verità le cause non sono imputabili a questo fatto ma, ad ogni modo, mi auguro che quanto affermato dall'amministrazione si concretizzi quanto prima; ovvero che si provveda in tempi stretti a trasmettere il pagamento dei sussidi, in ritardo di ormai 4 mensilità».
© 2000-2017 Mediatica sas