Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieoristanoCulturaCultura › Gramsci: premi agli studenti immaginari
P.P. 8 maggio 2017
Giunge a conclusione il concorso "Immaginando Gramsci", dedicato alla riscoperta dell’intellettuale di Ales. Mercoledì la premiazione. Sono state 32 le scuole che hanno aderito all’iniziativa e ben 1250 gli studenti
Gramsci: premi agli studenti immaginari


ORISTANO - Lo scorso mese di ottobre 2016, l’Associazione Casa Natale Antonio Gramsci di Ales e l’Istituto Gramsci della Sardegna, in collaborazione con il Gramsci Lab dell’Università di Cagliari, Terra Gramsci e l’Associazione Casa Museo Gramsci di Ghilarza, nell’ambito delle iniziative dell’Anno Gramsciano, istituito dalla Giunta regionale su proposta dell’Assessorato alla Pubblica Istruzione, hanno promosso per l’anno scolastico 2016-2017, la quinta edizione del concorso per le scuole “Immaginando Gramsci”. Sono state 32 le scuole che hanno aderito all’iniziativa e ben 1250 gli studenti, sotto la guida di 35 insegnanti che hanno anche partecipato al corso d'aggiornamento organizzato, tra febbraio e marzo, dall’Istituto Gramsci, con relatori Gianni Fresu, Sabrina Perra, Alessandra Marchi, Eleonora Lattanzi, Nicola Lunardelli e Claudia Sechi.

I lavori pervenuti sono otto per la scuola primaria, 60 per la Scuola secondaria di primo grado, 7 per la scuola secondaria di secondo grado. La giuria del concorso, composta da Marilena Coni, Artemio Casula, Elena Ledda, Gianfranco Liori ed Antonello Zanda, ha voluto premiare e menzionare le seguenti scuole: la Scuola secondaria di primo grado di Selegas, la Scuola secondaria di primo grado di Masullas, la Scuola secondaria di primo grado di Guspini, la Scuola secondaria di primo grado di Nuraminis, la Scuola secondaria di primo grado di Ales, la Scuola secondaria di primo grado di Mogoro e le Scuole secondarie di Cabras e Ghilarza. La premiazione si terrà ad Ales, nei locali del cinema parrocchiale, mercoledì 10 maggio con inizio alle ore 9,30.

Scopo principale dell’iniziativa è stata sia portare la figura di Antonio Gramsci all'interno delle aule scolastiche, che far interagire i suoi scritti con le conoscenze e le aspettative degli studenti di ogni ordine e grado. L'importanza di un approccio scolastico con la figura e l'opera di Gramsci è chiara. Si tratta dell'intellettuale italiano del novecento più letto nel mondo, la bibliografia degli scritti gramsciani ha ormai superato i 20.000 titoli; le sue idee vengono usate per capire la globalizzazione che sempre più caratterizza la nostra epoca storica; correnti culturali innovative come i Cultural Studies e i Postcolonial Studies hanno in Gramsci la loro figura di riferimento; gli studi gramsciani non si fermano alla parola scritta ma spaziano anche nei linguaggi del cinema, dei fumetti e dei nuovi media, tutti modi espressivi che appartengono in mondo indelebile al mondo dei giovani e quindi degli studenti. Alle scuole partecipanti verranno donate copie dei libri finora editi dalle due Associazioni e altro materiale inerente la figura e l'opera di Gramsci.

Foto d'archivio
© 2000-2017 Mediatica sas