Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesassariSportSportCiak, si gioca a Sassari
Red 12 maggio 2017
Il CIP Sardegna è presente anche a Sassari per movimentare una manifestazione già di per sé vivace e dinamica. Sabato 13 e domenica 14 maggio 2017 metterà in un gradevole subbuglio tre piazze del nucleo storico turritano.
Ciak, si gioca a Sassari


SASSARI - Lo sport paralimpico in una caleidoscopica commistione di arte, poesia e cultura. Il CIP Sardegna è presente anche a Sassari per movimentare una manifestazione già di per sé vivace e dinamica. Si chiama “CIAKsiGIOCA. I colori dello sport” e sabato 13 e domenica 14 maggio 2017 metterà in un gradevole subbuglio tre piazze del nucleo storico turritano. L’idea è del Centro Sportivo Italiano (C.S.I.) Sardegna e del suo vulcanico presidente Mario Casu che con l’essenziale aiuto di valenti partner come Gloriana Verga e Leonardo Onida è riuscito a mettere su un doppio happening. Il visitatore viene messo al centro delle attenzioni offrendogli la possibilità di spaziare non solo con lo sport, ma con altre estrinsecazioni del tempo libero, come cinema, teatro e lettura.

Il paradiso degli sportivi paralimpici sarà in piazza Mazzotti dove diverse federazioni che fanno capo al CIP metteranno a disposizione le proprie attrezzature per dilettare i visitatori. Tra le discipline presenti si annoverano fra gli altri Tennistavolo, Tiro con l’Arco, Bocce, Scherma e i più popolari Calcio, Basket, Pallavolo, Tennis e tanti altri ancora. Per l’occasione Piazza Santa Caterina diventerà la piazza dell’Arte, mentre piazza del Duomo si trasformerà in Piazza della Poesia, del Cinema e della Musica.

Tante le proposte che di ora in ora si alterneranno in questi spazi dove il fine ultimo sarà quello di incentivare i rapporti sociali e riacutizzare l’interesse per una zona della città che merita questo tipo di attenzioni. Il presidente del CIP Sardegna Paolo Poddighe ha subito sposato l’iniziativa: «Da sassarese ritengo che questa idea vada appoggiata anche in futuro. Credo che per le persone con disabilità sia un’ottima opportunità per ampliare le conoscenze, familiarizzare con attività sportive e culturali che fortificano la mente e aiutano ad affrontare la vita con maggior ottimismo. Ringrazio l’amico Mario Casu per averci coinvolto e ribadisco che il nostro comitato continuerà ad essere molto sensibile a certe tematiche, essenziali per l’aggregazione».
14/12/2017
La Fondazione celebra il compleanno della società sassarese con una serie di eventi straordinari. Dal teatro all’editoria, dall’atletica al sociale: ecco le tantissime iniziative rossoblu
© 2000-2017 Mediatica sas