Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieportotorresPoliticaAmbiente › Allarme idrico Asinara: «nessuna chiusura del parco»
Mariangela Pala 15 maggio 2017
«Le rassicurazioni dell´Amministrazione comunale: «Servizio già in corso di affidamento alla Multiservizi»
Allarme idrico Asinara: «nessuna chiusura del parco»


PORTO TORRES - «Il Parco dell'Asinara non verrà chiuso, ma sarà l'Amministrazione comunale a sostenere le spese per la gestione del servizio idrico e per lo smaltimento reflui in attesa che Abbanoa assuma la gestione». Così il Sindaco Sean Wheeler in riferimento alla notizia pubblicata dagli organi di stampa sulla possibile imminente chiusura dell'isola parco.

«La nota del dirigente del Servizio era conseguente a un'immediata emergenza che si è verificata in occasione della giornata del 25 aprile a causa dell'importante flusso di persone sull'isola, emergenza poi superata con l'invio da parte nostra dell'autospurgo. È anche vero che i problemi relativi alla gestione – sottolinea il sindaco – sono ben conosciuti, perché è stata la stessa Amministrazione comunale a sollecitare più volte, in diversi tavoli, Egas e Abbanoa affinché quest'ultima prendesse in carico immediatamente la gestione del sistema idrico dell'Asinara abbandonata più di sette anni fa. Tutto ciò ancora non è avvenuto. Per evitare disagi agli operatori e ai turisti e danni d'immagine che si ripercuoterebbero non solo su Porto Torres e sull'Asinara, ma sull'intera Sardegna, stiamo quindi provvedendo ancora una volta a investire risorse dal nostro bilancio comunale». La gestione del servizio sarà curata dalla società in house Multiservizi.

«Il Consiglio comunale conosce molto bene il problema. Se ne è parlato venerdì scorso durante la riunione dell'assemblea civica, ma ancora prima l'argomento era stato portato all'attenzione della Commissione consiliare competente – aggiunge l'Assessora all'Ambiente, Cristina Biancu – quando abbiamo illustrato il programma che prevede una spesa di ben 140mila euro per la gestione del sistema idrico, del depuratore e dei reflui». Sono finanziamenti del Comune inseriti nel bilancio approvato dal Consiglio venerdì scorso.

«Per senso di responsabilità abbiamo deciso di impegnare, in quanto non è contemplabile una chiusura ora che la stagione turistica è stata già programmata. Come ho riferito in Consiglio, inoltre, Egas ci ha comunicato di aver chiesto ad Abbanoa di fornirci un supporto nell'espletamento del servizio di autospurgo. L'auspicio, comunque, è che possa subentrare al più presto Abbanoa – conclude l'assessore Biancu – e che si ripristini dopo anni una gestione unica della rete idrica su tutto il territorio comunale, del quale l'isola dell'Asinara è parte integrante».
24/7/2017
Lo afferma Eugenio Zoffili, Commissario Regionale di Noi con Salvini della Sardegna, rispondendo alle dichiarazioni rilasciate dall´ ex Presidente della Regione Ugo Cappellacci di Forza Italia
20:03
Operatori del parco nazionale dell’Asinara sul piede di guerra contro la tassa di sbarco decisa dall’amministrazione comunale
19:32
La Giunta regionale ha ripartito oltre 3milioni di euro per i Comuni in aree interessate da gravi forme di deindustrializzazazione
24/7/2017
«Promosso il lavoro della Commissione Ambiente energia», ha dichiarato l´assessore regionale della Difesa dell´Ambente e coordinatrice della stessa Commissione della Conferenza delle Regioni Donatella Spano
© 2000-2017 Mediatica sas