Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesassariCulturaScuola › Viaggio alla scoperta di Giommaria Angioy
Red 17 maggio 2017
Gli studenti del Liceo Scientifico Giovanni Spano di Sassari e dell’Istituto Ianas di Tortolì venerdì saranno a Bono alla scoperta dei luoghi dove visse il grande rivoluzionario sardo
Viaggio alla scoperta di Giommaria Angioy


SASSARI - Un viaggio alla scoperta della città natale di Giovanni Maria Angioy, figura emblematica e rappresentativa dei “disterrados de eris e de oe”, per comprendere l'attualità odierna dell'emigrazione sarda attraverso le analogie con chi fugge dai paesi in guerra per partire sui barconi della speranza. Venerdì 19 maggio i ragazzi del Liceo scientifico Giovanni Spano di Sassari e dell’Istituto Ianas di Tortolì visiteranno i luoghi dell’infanzia del grande rivoluzionario sardo che, in seguito alla disfatta dei motti antifeudali di fine Settecento, fu costretto a fuggire in Francia dove restò esule e in povertà sino alla fine dei suoi giorni.

Gli studenti vedranno la casa natale di Angioy, la chiesa dove fu battezzato, le vie dedicate ai suoi parenti e ai suoi sodali e le postazioni dove gli abitanti di Bono difesero il borgo dagli assalti dei soldati vice-regi, inviati da Cagliari per distruggere il paese. L’appuntamento è la tappa conclusiva di due distinti progetti finanziati dalla Regione Sardegna nell’ambito delle attività legate a “Sa Die de sa Sardigna”, lavoro che in questi mesi ha portato gli studenti delle superiori ad approfondire la loro storia e a toccare con mano le fonti documentarie nell’archivio di Stato di Sassari.

A Bono i ragazzi presenteranno i lavori svolti durante il percorso di ricerca, impreziositi da testimonianze di studenti che metteranno a confronto esperienze individuali di migrazione. Alla fine delle attività si terrà un concerto del cantante folk Valentino Giuliano Mocci, una singolare occasione per scambiare conoscenze artistiche e culturali.

L’iniziativa è stata coordinata da Michele Pinna, docente di Filosofia al Liceo Spano ed esperto di storia angioyana, con il supporto di professionisti esterni all’istituto tra i quali l’archivista Stefano Alberto Tedde e il giornalista Salvatore Taras. Per Tortolì ha collaborato inoltre l’operatore linguistico e antropologo Ivan Marongiu. A Bono saranno presenti Michela Sau, primo cittadino del capoluogo del Goceano e Maria Doloretta Lai, presidente dell’Istituto Camillo Bellieni di Sassari, che gestisce il progetto di Tortolì.
Commenti
19:26
Da giovedì è possibile presentare la domanda al Comune di Sassari per usufruire degli interventi a favore del diritto allo studio. i tratta delle borse di studio per l'anno 2016/17
16/1/2018
«Si concretizza un lavoro importante di programmazione intersettoriale, in particolare con l´assessorato ai Lavori Pubblici guidato da Raimondo Cacciotto, che ci ha permesso di partecipare con successo al piano straordinario della Regione» dice Gabriella Esposito. Interventi in tutti gli istituti di Alghero da programmare con i competenti dirigenti. Ieri il punto sulle numerose opere che coinvolgono anche la Provincia
15/1/2018
L´appuntamento è a Sassari in Via Luna e Sole 44, venerdì, a partire dalle 18.30, per presentare i licei, e sabato, dalle 15.30 alle 18.30, per raccontarvi delle scuole primarie e medie, anch’esse ricche di sperimentazioni e di attività che vanno dalla musica all’inglese potenziato, agli sport
15/1/2018
La scuola secondaria “Pertini Biasi” di Sassari si prepara a varare un corso ad indirizzo linguistico. Mercoledì 24 gennaio, è in programma l´Open day in cui saranno fornite tutte le informazioni del caso. In Sardegna, è il terzo istituto ad attivare il progetto dopo Cabras e Quartu Sant´Elena
© 2000-2018 Mediatica sas